Bologna, un anno fa moriva al Maggiore Michele Merlo, giovane talento musicale: l’evento in sua memoria


Malattia

Una tragedia che ha ancora tanti “se” e “ma” da valutare, diverse domande a cui rispondere e pura responsabilità da accertare ea questo punto da addebitare se è vero che l’ex concorrente di “Amici” e “X Factor” avrebbe potuto salvarsi. Ma questo è un lavoro che spetta alla pm di Vicenza che ha indagato sul medico di famiglia dell’artista (lo aveva visitato il 26 maggio 2021 nella sua clinica) e che ha affidato a specialisti una super perizia. Un’indagine per omicidio colposo, questa, che era stata aperta dalla Procura di Bologna, a suo tempo a carico di ignoti, acquisendo cartelle cliniche e documentazione tramite i carabinieri Nas. Merlo, si scopre poi, aveva cercato supporto medico ancor prima di recarsi all’ospedale di Vergato nel primo pomeriggio del 2 giugno 2021, lamentando placche, epistassi, mal di gola e mal di testa. Poi, quando è stato visitato dalla guardia medica, è stato rimandato a casa con una diagnosi di faringite e la prescrizione di un antibiotico.

La morte e l’indagine

La sera del giorno dopo le convulsioni e la chiamata a Suem 118 che ha inviato un’ambulanza con il medico a casa della sua ragazza. Poi il ricovero al Maggiore di Bologna, l’intervento d’urgenza per cercare di ridurre quell’importante emorragia cerebrale e la morte dopo tre giorni di agonia. Secondo gli specialisti delegati dalla procura di Bologna Se la terapia fosse stata somministrata a partire dal 27-28 maggio (…) Merlo avrebbe avuto una probabilità di sopravvivenza compresa tra il 79 e l’87 per cento. Ed è per questo che, non riconoscendo ai medici bolognesi profili di colpa, visto che le condizioni dell’artista non avrebbero consentito interventi in grado di salvarlo, il fascicolo era stato inoltrato alla Procura di Vicenza, che si è concentrata invece sulla fase precedente. Risponde la famiglia, mamma Katia e papà Domenico, chiede con forza. Non cerco vendetta, ma risposte. evidente che nessuno capiva i sintomi aveva già chiarito il padre che anche di recente, in tv, ha puntato il dito contro la salute. Per salvare Michele è bastato un esame del sangue. Ma non sono arrabbiato con l’errore umano, ma con un sistema che non funziona. Quello che gli è successo è il risultato di una salute che non funziona più – ha detto il genitore – Il sistema ha subito forti tagli e questo porta continuamente a situazioni drammatiche.

L’evento per ricordarlo

I genitori, costretti a convivere con il grande dolore, in questi dodici mesi hanno dato il via a una serie di iniziative in nome del figlio. E questa è l’associazione “Romantico Ribelle”, il disco inedito registrato dal 28enne modenese da poco uscito e anche uno street tour. Esattamente un anno dopo la sua morte, poi il max evento di musica e calcio che si terrà a Ros, il paese dove ha vissuto, nello stadio comunale dove si sono svolti i funerali. Intitolato “Michele tra le linee” esaurito. Ad assicurare la loro presenza diversi artisti, influencer e personaggi televisivi, anche sportivi, e moltissimi cantanti, tra cui ex concorrenti di “Amici”. Si giocherà anche un incontro di beneficenza tra Play2Give, un recente progetto di chiarimento sostenuto da giovani artisti, influencer e youtuber, e l’associazione di solidarietà Romantico Ribelle, fondata dalla famiglia dell’artista. Testimonial dell’evento, patrocinato dalla Regione Veneto e dal Comune di Ros, Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore trevigiano d’adozione, in sedia a rotelle dopo essere stato fucilato (per uno scambio di persone) a Roma, capace di reagire alla vita, di ricominciare. La partita in campo sarà trasmessa in diretta su Twitch sul canale Play2Give.

Tutti i big in arrivo a Vicenza

Sono attesi moltissimi fan di Merlo da varie parti d’Italia. Così come molti artisti. Ecco la lista: ci sarà lo youtuber ZW Jackson; i rapper Moreno e Blind, il cantautore Jacopo ET, lo storico tastierista dei Subsonica Boosta; Enzuccio un altro volto del web; Luca Abbrescia il “brutto milanese”; Sergej, capo del freestyle; ex concorrenti di “Amici” (come era stato Merlo) e cioè i cantanti Riki, Thomas Bocchimpani e Federico Baroni che realizzarono il brano “Kilometri” per il suo defunto amico e girarono per le piazze d’Italia, con Bassano come ultima tappa. È ancora Paolo Vallesi, Federico Rossi, Bugo, Tancredi, Rea, il cantautore Alberto Bertoli, figlio di Pierangelo, il comico Francesco Cicchella, il giovane talento della moda padovano Riccardo Aldighieri, con la sua disabilità; Andrea Pisani del duo comico Panpers e l’ex naufrago Matteo Diamante. Sul fronte sportivo e calcistico dovrebbero presentarsi allo stadio comunale di Ros Sergio Pellissier, Fabio Viviani, Mimmo di Carlo e Stefan Schwoch. E anche Enrico Ruggeri, presidente della Nazionale Cantanti, che ha voluto suggellare il binomio Play2Give e Nazionale Cantanti. Colonna sonora dell’evento sarà “Farfalle”, brano inedito di Michele Merlo, pubblicato il 27 maggio, in onda in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali. Canzone che, tra l’altro, sta avendo un buon riscontro dagli ascolti. Una serata che, come detto, ha uno scopo benefico. Il ricavato del gioco sarà devoluto alla Fondazione Onlus Citt della Speranza per sostenere progetti di ricerca e assistenza alle malattie pediatriche e all’Associazione Romantico Ribelle, nata con l’obiettivo di mantenere viva la memoria di Michele. ma anche per far conoscere la sua arte, il suo forte desiderio di verità e le sue battaglie volte a dare credito ad artisti emergenti.

La newsletter del Corriere di Bologna

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità di Bologna e dell’Emilia-Romagna iscriviti gratuitamente alla newsletter di Corriere di Bologna. Arriva ogni giorno direttamente nella tua casella di posta alle 12:00. Basta fare clic chi.

6 giugno 2022 (modifica 6 giugno 2022 | 10:05)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a Reply

Your email address will not be published.