Cedola secca, saldo e caparra 2022: chi paga e istruzioni

Cedolare Secca, termine fissato al 30 giugno 2022 per il saldo e il pagamento anticipato dell’imposta sostitutiva sugli affitti. E’ l’importo dovuto per determinare chi paga e, in base alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate, è pari al 100 per cento dell’importo della caparra dovuta.

Buono a secco, saldo e deposito in scade il 30 giugno 2022.

L’imposta sostitutiva sugli affitti è una delle voci che affolla il palinsesto del mese di giugno, e il termine di pagamento è lo stesso dell’IRPEF e delle imposte generali relative al dichiarazione dei redditi 2022.

Si ricorda che a partire dallo scorso anno ai fini del calcolo della caparra Il 100 per cento dell’importo dovuto nell’anno precedente è considerato di cedolare secca e determina la somma risultante Chi paga entro il 30 giugno e quando è possibile effettuare il pagamento entro il 30 novembre.

Dalle Istruzioni scadenze specifiche in caso di pagamenti ratealidi seguito le regole per il pagamento del saldo e deposito 2022 del coupon dry with modello F24.

Cedola secca, saldo e caparra 2022: chi paga e istruzioni

Il cedolare secca segue lo stesso scadenze e modalità di pagamento IRPEF. Il primo appuntamento da segnare in calendario è quindi quello di 30 giugnotermine per il pagamento del equilibrio è nato a primo anticipo dovuto.

Prima di entrare nel dettaglio si ricorda che la cedolare secca è uno dei regimi fiscali sostitutivi dell’IRPEF e di quelli aggiuntivi, e per chi lo sceglie all’atto della registrazione del contratto è prevista anche l’esenzione dal pagamento della tassa di registro e di bollo .

Come con altre imposte sul reddito, la misura dil’acconto è pari al 100 per cento dell’importo dovuto e per quanto riguarda le modalità di pagamento è necessario analizzare Chi paga entro il 30 giugno 2022 e quando è possibile pagare entro il 30 novembre.

L’acconto della cedolare secca è dovuto in caso di superamento dell’importo relativo all’anno precedente 51,65 euro. Sulla base dell’importo da pagare, il scadenze da tenere a mente:

  • il pagamento deve essere effettuato un’unica soluzione, entro il 30 novembrese l’importo è inferiore a € 257,52;
  • in tasso dovutose l’importo è superiore a € 257,52:
    • il primo, uguale a 40 per cento dell’importo totale della caparra dovuta, da 30 giugno;
    • il secondo, uguale al resto 60 per centodi 30 novembre.

I due acconti sono pari al 50 per cento per i contribuenti che svolgono attività per le quali sono stati approvati gli ISA, indipendentemente dal fatto che li applichino o meno.

Non sarà necessario versare la caparra primo anno di esercizio dell’opzione per la cedolare secca, in quanto non esiste la base imponibile di riferimento, ovvero l’imposta sostitutiva dovuta per il periodo precedente.

Imposta forfettaria, rateizzazione e caparra 2022: il calendario delle scadenze

Oltre a tutte le tasse emerse dalla dichiarazione dei redditi, può esserlo anche l’imposta forfettaria sugli affitti pagato a rate.

Il pagamento del saldo e della prima rata dell’acconto riguarda tutte le somme dovute, quindi IRPEF, IRES, IRAP, imposte sostitutive dell’imposta minima e unica e forfettaria, ma anche i contributi derivanti dalla parte RR del Modello reddituale relativo alla la quota eccedente il minimo.

È esclusa la possibilità di rateizzare la caparra del secondo novembre, nonostante le richieste di intervento in tal senso.

Di seguito le tabelle con le scadenze da tenere a mente.

  • Pagamento rateale del saldo e dell’acconto sulle imposte sul reddito 2022 per i non titolari di partita IVA
RATA PAGAMENTO INTERESSI PAGAMENTO
INTERESSI 30 giugno 0,00 22 agosto
0,00 22 agosto 0,33 31 agosto
0,00 31 agosto 0,66 30 settembre
0,33 30 settembre 0,99 31 ottobre
0,66 31 ottobre 1,32 30 novembre
0,99 30 novembre 1,65

In questo caso, l’importo da rateizzare deve essere preventivamente maggiorato dello 0,40 per cento. Pagamento rateale saldo e anticipo IRPEF 2022 per titolari di partita IVA RATA PAGAMENTO INTERESSI
PAGAMENTO INTERESSI 30 giugno
0,00 22 agosto 0,00 18 luglio
0,18 22 agosto 0,18 22 agosto
0,51 16 settembre 0,51 16 settembre
0,84 17 ottobre 0,84 17 ottobre
1,17 16 novembre 1,17 16 novembre

1,50

In questo caso, l’importo da rateizzare deve essere preventivamente maggiorato dello 0,40 per cento.

Scadenza cedola 2022: calcolo con metodo storico o previsionale L’acconto della cedolare secca viene corrisposto sulla base dell’importo dovuto per l’anno precedente, ovvero con il metodo storico, o in alternativa con metodo di previsione

. I lcalcolo delle previsioni

viene effettuato sulla base dell’imposta presumibilmente dovuta per l’esercizio in corso, considerando, quindi, il reddito che il contribuente assume di realizzare, detrazioni, ritenute e crediti d’imposta.

Mentre da un lato la possibilità di ridurre o non pagare la caparra il metodo previsionale espone il contribuente al rischio di effettuare acconti in misura inferiore a quanto effettivamente dovuto, con la conseguente applicazione della sanzione per mancato pagamento, pari al 30 per cento dell’imposta dovuta, e dei relativi interessi. Scadenza cedola 2022, codice fiscale F24 per saldo e primo accontoIl pagamento della cedola secca con il

  • modello F24deve essere effettuato indicando il
  • codice fiscale:
  • 1840: Locazioni a secco con cedola – Deposito prima rata

1841 : Locazione a secco con cedola – Seconda rata o rata unica1842

: Locazioni a secco con cedola – Saldo.

Nel modulo F24 non è necessario compilare il campo “Rata/regione/provincia/rif mese”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.