Giro del Dauphiné 2022, Presentazione del percorso e dei favoriti Seconda tappa: Saint-Péray – Brives-Charensac (170 km)



Un’altra giornata ricca di eventi per Tour del Delfinato 2022. Partendo da una tappa non semplicissima, la corsa transalpina conferma la sua voglia di dinamismo con i 170 chilometri da Saint-Péray a Brives-Charensac, che offrono pochissima pianura. Una giornata ideale per attaccanti e classici cacciatori, mentre le difficoltà della giornata sembrano ancora non riuscire a dare spazio agli uomini di tavola. I colpi di mano potrebbero ancora fare spazio lungo un tracciato che prevede quattro GPM e una lunga salita nella parte centrale, a cui seguirà quasi esclusivamente una discesa o un falsopiano. Inseguire non sarà facile, ma non farà nemmeno la differenza.

ORARIO UFFICIALE DI PARTENZA: 12:30
ORARIO DI ARRIVO (PRESTO): 16:26 – 16:50
DIRETTA TV E STREAMING: 15:25-17:05 RaiSport +HD | 14:55-16:45 Eurosport 2 / 14:45-16:50 Eurosport Player, Discovery+, GCN
HASHTAG UFFICIALE: #Dupfina

Percorso della seconda tappa intorno al Delfinato 2022

La giornata inizia con pochi chilometri pianeggianti, ma dopo appena una decina di chilometri si comincia ad affrontare un primo strappo, con le strade tipiche dell’Ardèche che offriranno un saliscendi costante praticamente per tutta la giornata. Dopo circa 50 chilometri già spostati, inizieremo a salire per la prima salita elencata, che in realtà contiene due GPM: la Costa di Désaignes (5km al 4,3%) e la Costa di Saint-Agrève (5,6 km al 7%). Se la bagarre non si è ancora risolta per definire la fuga, è probabile che proprio qui si potrà formare l’azione della giornata, con la lunga discesa verso Le Cheylard, ultimo momento di tregua prima che si riprenda a salire.

Dopo 87 chilometri la lunga salita del Col de Mézilhac, che è di repertorio per 11,6 chilometri al 4,1%, ma che, di fatto, è praticamente il doppio. Superato il GPM, invece, si continuerà a salire fino a Le Gerbier de Jonc, dove si trova il Flying Finish Line, lasciando il posto ad un falsopiano dentellato che poi scenderà gradualmente verso il traguardo. Ma prima devi passare un altro paio di lacrime, con il Costa Rohac (1,2 km al 5,9%) come ultima difficoltà di una giornata che, a seconda del ritmo con cui verrà percorsa, potrebbe riservare anche delle sorprese. Alla fine della salita ci sono nove chilometri, per lo più in discesa, fino agli ultimi tre quasi completamente pianeggianti.

Favoriti Seconda tappa Giro del Dauphiné 2022

Dopo lo splendido successo della prima giornata, per Wout Van Aert arriva subito una nuova opportunità per provare a lasciare il segno. Il belga potrebbe così andare anche ad assicurarsi un piccolo gap interessante in classifica generale, buono per tenere la maglia il più a lungo possibile, senza dover necessariamente pensare alla partita dei bonus nei giorni successivi. Potrebbe però dare spazio anche ai compagni di squadra che potrebbero fare benissimo su questa pista, a cominciare da Cristoforo Laporte con il quale si legò rapidamente, o Tiesj Benoot, altro pilota con il quale ha subito trovato un ottimo feeling. Inoltre, l’ipotesi che la giornata possa finire anche a favore di un corridore del genere Primoz Roglicche in un arrivo ristretto tra i big potrebbe giocarsi le sue carte, anche se la tanta discesa che precede l’arrivo potrebbe invitarlo alla prudenza.

Gli Ineos Grenadiers, come mostrato oggi come squadra e dal suo finalizzatore Ethan Hayter appare di nuovo come il primo sospettato. Il britannico è un corridore che può anche provare a seguire eventuali tratti in salita, per poi far valere la sua rapida stecca. Nella squadra poi ovviamente non mancano le alternative e si potrebbe provare a giocare sui numeri con Michal Kwiatkowski ed Eddie Dunbarsenza disdegnare un possibile utilizzo di Filippo Ganna come uomo per un’azione dalla media distanza, per fare da testa di ponte.

Già attivo oggi, Quick-Step Alpha Vinyl avrà un’altra possibilità di provare le proprie carte. Anche nel loro caso è probabile che vogliano correre per cercare di sfiancare i rivali con più tentativi, con vari Meteo a Remi Cavagna, Mikel Honoré e Andrea Bagioli che possono provare a muoversi alternativamente per costringere gli avversari all’inseguimento, esaurendo i propri seguaci. L’italiano, dotato di un’ottima partenza veloce, appare come una carta molto interessante soprattutto in caso di gara dura, mentre se la giornata si rivela meno impegnativa, la carta resta anche aperta. Jannik Steimle.

Scartando le ruote veloci più tradizionali, ancor di più chi ha faticato nella prima giornata e non è arrivato nemmeno al primo gruppo come Dylan Groenewegen (Team BikeExchange-Jayco), sono chiamati a una possibile conferma i piloti che hanno fatto registrare una buona prestazione. il primo giorno. Si parte così da Sean Quinn (EF Education – EasyPost), sul primo podio della sua giovane carriera, ma che in questi primi mesi aveva già fatto registrare numerosi promettenti piazzamenti. Subito dietro di lui sul traguardo della giornata di apertura Hugo Pagina (Intermarché-Wanty-Gobert), un corridore veloce che può provare a dire ancora la sua anche se resistere non sarà facile se il ritmo è alto.

Posizionati, potrebbero di nuovo trovare un modo per lanciare uomini come Edvald Boasson Hagen (Energie totali), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo) e Clemente Venturini (Ag2r Citroën), corridori che dovranno soprattutto cercare di difendersi nella lunga salita che segna il giro di boa della tappa. Una corsa più dura potrebbe invece permettere agli uomini di piacere Beniamino Tommaso (tu credi) Franck Bonnamour (B&B Hotels – KTM), da cui ci si aspetta anche qualche azione in prima persona, senza dimenticare un pilota tosto come Maxim Van Gils (Lotto Soudal).

Tra i corridori che possono provare ad entrare in battaglia in caso di finire in piccole file piacciono anche agli uomini Simone Clarke (Israele – Premier Tech), Samuele Battistella (Astana Qazaqstan) e Carlo barbiere (Lotto Soudal), che oggi ha perso molto terreno e potrebbe aver cercato di risparmiarsi. Nel caso di una gara difficile, con la possibilità che si trasformi in una gara simile a una classica, costringendo a uscire i big, diffidate dei corridori che possono provare ad anticipare e sorprendere come Dylan Teuns (Bahrain-vittorioso) e Brandon McNulty (UAE Team Emirates), ovvero uomini che in un arrivo di poche unità possono anche provare a giocarsi le proprie carte come Tobias Halland Johannessen (Uno-X Pro Cycling), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Giovanni Ayuso(UAE Team Emirates), Valentin Madouas e David Gaudu (Groupama-FDJ).

Borsino dei Favorites Second Leg Tour del Delfinato 2022

***** Wout Van Aert
**** Ethan Hayter, Andrea Bagioli
*** Sean Quinn, Hugh Page, Jasper Stuyven
** Remi Cavagna, Christophe Laporte, Benjamin Thomas
* Simon Clarke, Primoz Roglic, Maxim Van Gils, Simone Velasco, Clement Venturini

Previsioni Meteo Seconda Tappa Giro del Dauphiné 2022

Prevalentemente nuvoloso con possibili rovesci. Possibilità di precipitazioni: 45%. Umidità relativa: 40%. Direzione del vento SE fino a 15 km / h. Temperatura prevista: minima 20°C, massima 28°C

Grandi insidie ​​Seconda tappa Giro del Dauphiné 2022

Sulla carta per i big non dovrebbe essere una giornata capace di creare problemi, ma non bisogna farsi prendere nelle retrovie nella seconda parte della tappa, altrimenti si rischia di rimanere in un secondo tratto che potrebbe facilmente formarsi e perdere terra. In caso di pioggia prestare attenzione alle discese che potrebbero rivelarsi ancora più decisive.

Altimetria e Planimetria Seconda fase Tour del Delfinato 2022

Orario Seconda Tappa Giro del Dafinato 2022

LOCALITÀ CHILOMETRI ORARI
DALL’ARRIVO DALLA PARTENZA 44 KM/H 42 KM/H 40 KM/H
D86 CORNA 169.8 0 12:31 12:31 12:31
SAINT-PERAY 169.8 0 12:35 12:35 12:35
CHÂTEAUBOURG 167.9 1.9 12:38 12:38 12:38
LA VINSONNE (GLUN) 165.1 4.7 12:41 12:42 12:42
VIOLA (VICINO) 164.2 5.6 12:43 12:43 12:43
TOURNON-SUR-RHONE (D86-D532) 160.9 8.9 12:47 12:48 12:48
D532 CARREFOUR D532-D534 134.9 34.9 13:23 13:25 13:27
D534 LE CRESTET (VICINO) 134.5 35.3 13:23 13:25 13:28
ZONA DI RACCOLTA 1 132.3 37.5 13:26 13:29 13:31
LAMASTRE (D534-D533) 127.3 42.5 13:33 13:36 13:39
D533 DISEGNI 119.8 50 13:43 13:46 13:50
RIALE 115 54.8 13:50 13:53 13:57
COSTA DI DESAIGNES 113.6 56.2 13:52 13:55 13:59
L’ERMETO 113.6 56.2 13:52 13:55 13:59
LES CHALAYES 111 58.8 13:55 13:59 14:03
SAINT-AGREVE (D533-D120) 106.7 63.1 14:01 14:05 14:10
COSTA DI SAINT-AGREVE 106.3 63.5 14:02 14:06 14:10
D120 L’ADRET (SAINT-JULIEN D’INTRES) 98.5 71.3 14:12 14:17 14:22
SAINT-JULIEN BOUTIÈRES (SAINT-JULIEN D’INTRES) 97.4 72.4 14:14 14:18 14:24
SAINT-MARTIN-DE-VALAMAS 92.1 77.7 14:21 14:26 14:31
ZONA DI RACCOLTA N°2 88.4 81.4 14:26 14:31 14:37
GUIGNEBERT (JAUNAC) 86.5 83.3 14:29 14:34 14:40
LE CHEYLARD (D120-D578) 82.8 87 14:34 14:39 14:45
D578 CARMANTRAN 80.3 89.5 14:37 14:43 14:49
BROLLES (ACCONS) 79.6 90.2 14:38 14:44 14:50
MANDÉ (ACCONS) 78.7 91.1 14:39 14:45 14:52
LECCATE 78.2 91.6 14:40 14:46 14:52
MARIACO 77.6 92.2 14:41 14:47 14:53
LE-PONT-DE-FROMENTIÈRES 76.3 93.5 14:42 14:48 14:55
LA SEDIA 73.6 96.2 14:46 14:52 14:59
DORNA 72.4 97.4 14:48 14:54 15:01
NOIROL 71.2 98.6 14:49 14:56 15:03
LE CHAMBONNET (MEZILHAC) 68.8 101 14:53 14:59 15:06
SARDIGI (MÉZILHAC) 67.4 102.4 14:55 15:01 15:09
LE COL (MÉZILHAC) (D578-D122) 60.2 109.6 15:04 15:11 15:19
COL DE MÉZILHAC 60 109.8 15:05 15:12 15:20
D122 PASSO MONTIVERNOUX 55.6 114.2 15:11 15:18 15:26
LACHAMP-RAFFAELE 54.8 115 15:12 15:19 15:27
ZONA DI RACCOLTA N°3 51 118.8 15:17 15:25 15:33
COL DE BOURLATIER (SAGNES-ET-GOUDOULET) (D122-D378) 50.1 119.7 15:18 15:26 15:34
D378 LE SAGNAS (SANT’EULALIE) 46.3 123.5 15:23 15:31 15:40
IL GERBIER-DE-JONC 45.5 124.3 15:24 15:32 15:41
PASSO DEL GERBIER DE JONC (SAINTE-EULALIE) 45.2 124.6 15:25 15:33 15:42
ALTA LOIRA (43) 15:37 15:45 15:55
D36 LE STALLE (D36-D631-D36) 33.9 135.9 15:40 15:49 15:59
CARREFOUR VC-D36 33.3 136.5 15:41 15:50 16:00
LAUSSONNA 21.3 148.5 15:57 16:07 16:18
LANTRIAC (D36-D28) 15.6 154.2 16:05 16:15 16:26
D28 CARREFOUR D28-D633 12.8 157 16:09 16:19 16:30
D633 ZONA DI RACCOLTA N°4 12 157.8 16:10 16:20 16:32
AVITS (ARSAC-EN-VELAY) 10.8 159 16:12 16:22 16:33
ROHAC (ARSAC-EN-VELAY) (D633-D535) 9.1 160.7 16:14 16:25 16:36
COSTA DI ROHAC 9 160.8 16:14 16:25 16:36
D535 BOUZOLS (ARSAC-EN-VELAY) (VICINO) 7.7 162.1 16:16 16:27 16:38
I BOURGÈRES (COUBON) 4.4 165.4 16:21 16:31 16:43
CARREFOUR D535-D15 3.5 166.3 16:22 16:32 16:44
BRIVES-CHARENSAC (ENTRATA) (D535-D988 A-VC-D37) 2.3 167.5 16:23 16:34 16:46
D37 BRIVES-CHARENSAC 0 169.8 16:26 16:37 16:50

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime novità sul ciclismo seguici qui

Leave a Reply

Your email address will not be published.