il gruppo riprende la sua fuga, iniziamo a salire! – OA Sport

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IN DIRETTA LIVE

LIVE LIVE DELLA TAPPA DI OGGI DEL GIRO DELFINATO DALLE 10.00

DIRETTA LIVE DEL BRUXELLES CLASSIC DALLE 14:00

15.06 Sono 15 al comando.

15.05 Vi ricordiamo che la parte più difficile della salita sarà quella tra il km 9 e il km 13. Lì le pendenze toccheranno anche il 14%.

15.02 22.5 km al traguardo. I corridori stanno per finire la prima parte difficile della salita.

14.59 Continua la selezione! Ora ne restano meno di venti nel gruppo di testa.

14.57 I corridori iniziano a staccarsi dalle retrovie del gruppo.

14.54 25 km al traguardo.

14.51 E inizia la salita finale!

14.49 Il gruppo è tornato insieme!

14.46 Mancano meno di 30 km al traguardo. A Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Toys), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior) avevano solo 45 secondi di vantaggio. Gruppo ora guidato dall’Astana.

14.43 Nel frattempo c’è stata una caduta nel gruppo.

14.40 Manca sempre meno all’inizio dell’ultima salita che porterà a Cima Grappa. Saranno circa 27 km di salita continua (pendenza media del 5,9% con tratti fino al 14%) ed è lì che si deciderà la tappa di oggi e, probabilmente, anche un pezzo di questa Adriatica Ionica Race 2022.

14.37 Il passo di Bardiani permette al gruppo di guadagnare altri 30”. Adesso il distacco tra la squadra principale e la fuga è di solo 1’30”.

14.34 Cala leggermente il vantaggio dei quattro gradini. Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Toys), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior) ora hanno 2′ sul gruppo comandato anche dal Bardiani CSF Faizanè.

14.31 Mancano meno di 40 km!

14.28 Ancora una volta è Bardiani-Faizané a dover prendere in mano la situazione. Impossibile ormai riassorbire i fuggitivi prima dell’attacco al Monte Grappa, vedremo se qualcuno dei quattro di testa avrà le energie per partire.

14.25 Si allarga il margine del gruppo dei gradini, segnalato ora con un vantaggio di 2’30” sul gruppo.

14.22 15 km al via della salita, la corsa sta per prendere il via!

14.19 Molto interessante il corridore Santiago Umba: climber colombiano, classe 2002, dal fisico snello che ricorda quello del suo connazionale Egan Bernal.

14.16 Per i latitanti sarà difficile respingere la rimonta della carovana. Ricordiamo i nomi digli avventurieri del giorno: Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Toys), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior).

14.13 1’35 il distacco che separa il plotone dai gradini quando la carovana passa da Cesio Maggiore. 50 km allo striscione del traguardo.

14.10 L’equilibrio in testa al girone non cambia, tirano sempre gli uomini di Bardiani Faizanè. Filippo Zana è evidentemente in ottima forma, come dimostra il posto d’onore raccolto ieri.

14.07 Questa è di gran lunga la tappa più impegnativa delle cinque in calendario: chi vince oggi può mettere in campo buona parte del successo finale.

14.04 Fase agonistica piuttosto interlocutoria quando mancano 30 km alla salita finale.

14.01 La classifica generale prima della partenza:

1 Christian Scaroni (Nazionale Italiana)
2 Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè) +4”
3 Raul Garcia (Kern Pharma Team) +6”
4 Riccardo Lucca (Servizio Lavoro) +10”
5 Mikel Iturria (Euskaltel) +15”

13.58 Lodevole lo spirito di iniziativa di Matteo Zurlo, in fuga anche ieri. L’alfiere di Zalf Euromobil Fior è un pilota che non si risparmia mai.

13.55 A 62 km dal traguardo, questi gli attaccanti: Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior).

13.52 Grande accelerazione del gruppo che in pochi chilometri ha “mangiato” una trentina di secondi: 1’35” il distacco all’ultimo time lapse.

13.49 L’ultima salita del Monte Grappa ha una lunghezza di 28 km e una pendenza media del 4,8%, ma sono diversi i settori di discesa che interrompono la salita. In alcuni punti i picchi superano il 20%!

13.46 La gara è a Feltre, località che solo pochi giorni fa ha ospitato il passaggio del Giro d’Italia 2022.

13.43 70 km al traguardo. Continua il tira e molla tra i quattro leader e il gruppo, che sembra avere il pieno controllo della situazione.

13.40 Ricordiamo la composizione della rosa dei latitanti: Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior).

13.37 Questa la borsa dei favoriti per la tappa odierna:

***** Filippo Zana
**** Lorenzo Fortunato, Jefferson Cepeda
*** Luca Covili, Vadim Pronskiy, Giovanni Carboni
** Edoardo Zardini, Mikel Bizkarra, Eduardo Sepulveda, Natnael Tesfatsion
* Raul Garcia Pierna, Paul Double, Francisco Galvan, Christian Scaroni

13.34 Sotto la pressione di Bardiani diminuisce ancora il vantaggio dei fuggitivi, rimasti ora a 1’40” da difendere.

13.31 Ecco la metà della gara: 78 km rimasti alle spalle, 79 al traguardo. Bardiani è sempre lì a dettare il ritmo del gruppo.

13.28 Grazie al rallentamento della carovana, il vantaggio dei gradini torna sopra i 2′.

13.25 Siamo in zona rifornimento fisso, chi può approfittarne per prendere fiato.

13.22 Al km 35 c’è stata l’unica volata intermedia della tappa, conquistata da Matteo Zurlo. Anche ieri era in fuga il classe ’98 originario di Bassano del Grappa.

13.19 Continua la rimonta del plotone, 1’40” il distacco da Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior).

13.16 Santiago Umba rappresenta un pericolo per il leader del generale Christian Scaroni: il distacco del 19enne colombiano è di 29”.

13.13 Media piuttosto bassa dopo un’ora e mezza di gare: 41,7 km/h.

13.10 A 100 km dal traguardo, la Bardiani-CSF-Faizanè si fa carico di guidare il gruppo.

13.07 Non ci sono ulteriori difficoltà altimetriche fino alle prime rampe della salita finale, che comincerà una volta superato il cartello dei 30 km al traguardo.

13.04 La gara ha appena raggiunto la vetta del Monfumo GPM. Questo è l’ordine di transito:

1 David Lozano (Novo Nordisk)
2 Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior)
3 Eugenio Sanchez (Kern Pharma Team)

13.01 Uno dei favoriti alla vigilia di questa tappa era Lorenzo Fortunato. Il capitano della Eolo-Kometa, già vincitore sul Monte Grappa nella passata edizione trionfale, è caduto 24 ore fa: nonostante le contusioni ha deciso di non abbandonare la gara, vedremo con il passare dei chilometri se potrà lottare per il successo .

12.58 Veniamo alle novità del segmento di oggi. Sono stati percorsi 51 km e mancano 106 al traguardo, quattro uomini compongono la fuga con il gruppo che insegue a 1’55”. Fanno parte della squadra Santiago Umba (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Eugenio Sanchez (Equipo Kern Pharma), David Lozano (Novo Nordisk) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior).

12.55 Christian Scaroni, baluardo della Nazionale di Daniele Bennati, ha vinto la tappa di ieri (primo successo tra i professionisti) ed è il leader provvisorio della generale. Rispettivamente secondo e terzo Filippo Zana (Bardiani CSF Faizanè) e Raul Garcia Pierna (Equipo Kern Pharma).

12.52 Buona domenica amici di OA Sport! Stiamo per raccontarvi la seconda tappa della Adriatica Ionica Race 2022, partita da Castelfranco Veneto circa un’ora fa: il traguardo è fissato in cima al Monte Grappa dopo una lunghissima salita! 157,8 km totali del segmento.

Ciao e benvenuti amici di OA Sport alla DIRETTA LIVE della Adriatica Ionica Race 2022. Va in scena oggi seconda delle cinque fasi del programma con partenza da Castelfranco Veneto e arrivo in cima al Monte Grappa: la classifica generale è destinata a subire modifiche indelebili.

La famosa vetta ha ospitato anche il traguardo l’anno scorso, quando il vincitore della rassegna è stato Lorenzo Fortunato. I bolognesi dovranno stare attenti a non farlo Jefferson Cepeda, Nathaniel Testatsion e Eduardo Sepulveda, candidati idonei per il trionfo di oggi.

La prima parte del percorso non presenta ostacoli degni di nota, eccetto per la breve salita del Monfumo. Un traguardo incandescente con 27 chilometri di dislivello, in alcuni tratti le pendenze superano il 10%: chi punta al successo nell’evento dovrà giocare a carte scoperte.

Ciclismo, Daniele Bennati: “Il finale perfetto di carriera per Vincenzo Nibali al Mondiale con la Nazionale”

Inizio tappa alle 12.10, epilogo previsto intorno alle 15.30. Attraverso la DIRETTA LIVE curata da OA Sport potrete seguire tutte le fasi della gara dalle ore 13.00: restate in nostra compagnia, l’arrivo sul Monte Grappa regalerà spettacolo. A dopo e buon divertimento.

Foto: Lapresse

Leave a Reply

Your email address will not be published.