Isola 16: Il parere di Chia sulla ventiduesima puntata

Voglio dire, fammi capire. Avevamo tra le mani due pezzi degli anni ’90 Soleil sorge e Vera Gemma, carico su MM Spring e pronto a creare panico tra i naufraghi delIsola 16e li abbiamo fatti restare spiaggia di palapa quanto la fidanzata di Cieco o l’amico di Stefania Bernal? Ma in che senso, scusa? Roba che anche gli ex Ruggero Baldovino è rimasta lì ancora qualche giorno per sfamare il finto triangolo, e loro due niente? Ma io senza parole! Ma perché?

Li hai fatti arrivare in Honduras, li hai chiusi nel resort per dieci giorni per la quarantena, hai fatto millemila proclami su “sbarco della Piratesse“… E poi li fai tornare senza nemmeno dargli il tempo di darci mezzo combattimento? Ma che RIFIUTO IMMENSO è quello?

Isola 16: Il parere di Chia sulla ventiduesima puntata

E so benissimo cosa piacciono ai personaggi Soleil e Vera sono tra coloro che o li amano o li odiano, eh. Basta aprire i social per vedere con entusiasmo le persone che in questi giorni hanno commentato il loro arrivo, tra cui “Non posso aspettare!“E chi”ma anche no!“. Ma SOLO PER QUESTO erano PERFETTI per devastare non solo Playa (specialmente da quando Edoardo Tavassiha sempre detto che la donna della sua vita è Soleil“…), Ma anche tra i telespettatori. Che ultimamente li vedo più licenziati dei concorrenti in Honduras, quasi.

Avevamo a nostra disposizione i due naufraghi forse più divisivi nella storia dei reality. Chi non è in grado di tenere un cecio in bocca non deve pagarlo. Quelle che con il cavolo cappuccio si mettono da parte quando inizia la bagarre ma, al contrario, le trovi sempre in prima linea. E invece di metterli contro i naufraghi per dar vita a feroci polemiche, gli fai mangiare le palle per far vincere alla loro squadra le fiches dello sponsor. Penso sia giusto.

Isola 16: Il parere di Chia sulla ventiduesima puntata

Inviare Soleil e Vera in Honduras per un mordi e fuggi era del tutto privo di significato, ma nemmeno Guendalina Tavassi e Alessandro Iannoni finalmente in studio (insieme a Cieco e Licia Nuneznonostante siano filati meno dell’avvocato di Cicciolina) e – invece di lasciarli seminare qualche discordia anche a distanza – rendendoli protagonisti solo di un paio di imperdibile scherzi di cui no fregavacaz * i nessuno scherza, eh.

Digita quello Guendà anche da Cologno Monzese riuscirebbe a creare più dinamismo durante una diretta rispetto alla metà di chi è in Honduras in una settimana, ma giustamente lo mettiamo in discussione solo per testare l’interesse di Cilindro Mercedes verso qualcosa Edoardo. Occchei.

Mi sono fidato di loro per rendere più piccante questa edizione (che si avvia verso un epilogo che comincia a essere troppo prevedibile per essere avvincente, ve lo dico io) ma niente. Mai una gioia, come al solito.

Tra l’altro non so voi, ma io’ sti naufraghi li vedo un po’ sull’orlo dell’esaurimento nervoso. Tutti, senza distinzione. Fra Pamela Petrarolo che parla agli alberi di mango e quando vince il televoto esclama in esaltazione”Ho i brividi! Questa è Playa Pamela, Ilario!” e Carmen Di Pietro che spende mezzo episodio chiedendo Alessandro se cambiava le gomme e pagava l’assicurazione dell’auto… beh, ma non molto bene, per così dire.

Senza contare che continuiamo a silurare sistematicamente quei pochi generatori automatici di disagio e a tenere in gioco i peggiori comodini, cosa che non so come si arriva al 27 giugno così.

L’estensione non solo ha finito per distorcere il gioco, privandoci dei naufraghi che se lo meritavano tutto, ma sta anche facendo annientare quei pochi rimasti in gara.

Nella lotta del riso, per esempio, anche se simpatizzo fin dall’inizio Edoardo, Carmen e Nicolas Vaporidiin tutta onestà li ho trovati eccessivi nei confronti Nick Luciani. Il fatto che sia stato nascosto e in silenzio per settimane non significa che non possa dire quando gli piace. D’altronde, da profano, anche io troverei più sensato pranzare, che avere un po’ più di energia può tornare utile durante la giornata per pescare o andare in cerca di noci di cocco, piuttosto che a cena quando resta solo dormire. . Ma questa è solo la mia opinione. Nick aveva semplicemente espresso il suo, e il “veemenza“Di cui il gruppo lo ha onestamente accusato in quel frangente non l’ho visto.

Sia chiaro, anch’io sono del parere che Nick essere un giocatore esperto. Si è sempre tenuto in disparte e non si è mai esposto, nemmeno nelle discussioni che paradossalmente lo scatenavano. Prima ha messo in luce un problema insinuando il dubbio negli altri naufraghi, poi si è chiamato fuori ed è rimasto lì a godersi lo spettacolo di loro che si massacravano a vicenda. E c’è del genio in questo, bisogna riconoscerlo. Che sia uno stratega scaltro nessuno dubita, quindi. Ma c’è, è un gioco. Ciò che è ugualmente oggettivo, però, è che non gliene faccia passare un altro. Mentre lo fa lo fa, ora ha torto e li trova tutti contrari.

Questo non giustifica in alcun modo cosa sarebbe successo ieri lontano dalle telecamere, però. Se fosse vero quello che ci hanno detto più naufraghi durante le nomination, infatti, avevamo rifiutato le scuse Carmen che teneva la mano in segno di pace o che andava museruola a museruola Nicola dicendogli “guardami meno di te!”Dimostrerebbe che l’estensione non gli sta certo facendo bene, anzi.

Lory Del Santo ha pagato il prezzo per la sua strategia goffa che prevedeva di sussurrargli il male nelle orecchie che nemmeno ilAsilo Mariuccia. Prevedibile eliminazione, sua.

Quello che invece mi sconvolge è quello Stefania è ancora lì. Totalmente impunito, come se niente fosse. Un paracadute di proporzioni epiche, che ha passato settimane a complottare subdolamente con gli ex Tiburone per poi saltare spudoratamente sul carro dell’ex Scarafaggio dopo aver notato dove stavano andando gli applausi dello studio. Mai un soprannome è stato più appropriato di stefalsia, santodddio. E se vuoi una prova ti consiglio di iniziare VideoMediaset una versione estesa casuale del giorno. Ti ritroverai davanti al Bernal mentre arruffano Edoardo e Nicola con una serie di lusinghe che chiamarli rabbrividire sarebbe un eufemismo. Semplicemente imbarazzante.

E il mio cuore ha pianto un po’ quando ho sentito Nicola Dillo “non c’è coerenza, non c’è onestà“Di Nickquando poco dopo dovevo vedere Edoardo salva il bugiardo, Sono sincero. Non lasciarti ingannare da ‘anche lei è squilibrata, per favore!

Al televoto settimanale Nick, Stefania, Marialaura DeVitis e Gennaro Auletto. E, vista la tendenza ad eliminare chi non piace al trio che fa da padrone (e che andrà a comporre il podio finale), scommetto che il Cugino di Campagna. Che potrà consolarsi con gli oltre cento concerti che lo aspettano a Philadelphia, Brooklin e Chicago. E io Pelle di crine muti tranquillo e buono.

Leave a Reply

Your email address will not be published.