Johnny Depp Amber Heard, il verdetto finale del processo:

Dopo 12 ore, la giuria del tribunale di Fairfax in Virginia raggiunto il verdetto nel querela per diffamazione da Johnny Depp contro l’ex moglie Ambra sentita. La giuria si pronuncerà anche sulla domanda riconvenzionale da 100 milioni di dollari che l’attrice ha presentato contro Depp. Le sentenze vanno lette alle 15 ora locale, alle 21 in Italia.

La causa è iniziata l’11 aprileè stato presentato dall’attore contro l’ex moglie chiedendo 50 milioni di dollari di risarcimento, sostenendo di essere stato screditato quando la donna si è definita sulla stampa “persona pubblica rappresentativa degli abusi domestici”. La donna in aula ha testimoniato che Depp l’ha aggredita fisicamente e sessualmente in più occasioni. Heard ha detto che è stata diffamata quando l’avvocato di Depp ha definito una bufala le sue accuse di averla abusata.

Johnny Depp non sarà presente in quanto si trova ancora in Gran Bretagna con cui ha giocato ieri Jeff Beck alla Royal Albert Hall di Londra. “A causa degli impegni di lavoro presi prima del processo, non sarà fisicamente in tribunale, ma accederà per vedere l’esito della controversia dal Regno Unito”, ha affermato una fonte vicina all’attore.

“La sua assenza mostra quali sono le sue priorità. Johnny suona la chitarra in Gran Bretagna mentre Amber attende un verdetto in Virginia. Depp porta il suo cinismo e la sua mancanza di serietà in tour”, ha detto un portavoce di Amber Heard.

Un matrimonio lampo

Il matrimonio tra i due attori è durato appena 15 mesi, tra il 2015 e il 2017. La loro relazione è stata ripercorsa con tutti i suoi (tanti, troppi) retroscena raccapriccianti.

A denunciare per diffamazione è stato l’ex marito la stella di Aquaman. Ma, al di là della cifra richiesta dall’ex ‘Pirata dei Caraibi’, quello che l’attore cerca è una riabilitazione contro Hollywood che lo ha estromesso. Contro, Heard chiede 100 milioni di dollarisostenendo che le accuse del suo ex marito hanno rovinato anche la sua carriera.

Dal set alla vita reale

Johnny Depp e Amber Heard si sono incontrati nel 2009 sul set di Il diario del rumun film uscito nelle sale nel 2011. Ha interpretato la parte di un giornalista squattrinato che ha incontrato Chenaultil carattere di Sentitoe ha iniziato una relazione con lei alle spalle del suo ragazzo.

Non si sa esattamente quando i due abbiano iniziato a frequentarsi, ma alcuni documenti legali indicano la fine del 2011 o l’inizio del 2012. Nel giugno dello stesso anno si seppe che la storia dell’attore si era conclusa con Vanessa ParadiAttrice francese alla quale era legato da 14 anni e dalla quale ha avuto due figli.

Un matrimonio due cerimonie

Nell’aprile 2014, Amber Heard ha mostrato un anello di fidanzamento durante un’intervista con ET, dicendo che era “eccitante” indossarlo. Il matrimonio è stato celebrato a febbraio 2015 in due diverse località. Inizialmente la coppia ha optato per una cerimonia privata a casa loro Gli angeli. Hanno quindi deciso di sposarsi di nuovo tutte le Bahamas.

Un divorzio da sette milioni di dollari

La loro unione è stata descritta come una delle più brevi tra quelle delle stelle. A maggio 2016 Heard infatti ha chiesto il divorzio. In questo periodo ha anche iniziato a parlare della possibilità che Depp fosse violento perché Heard si è presentato in tribunale con un livido e ha detto che era stato suo marito, lanciandole un telefono. Come richiesto dalla donna, è stato poi emesso un ordine restrittivo nei confronti dell’attore di tenerlo a distanza.

Cinema, Johnny Depp contro ‘cancella cultura’: “È fuori controllo, nessuno è al sicuro”


Depp aveva negato le accuse. L’attrice si è voltata durante la procedura di divorzio da cui ha ottenuto un risarcimento di sette milioni di dollari che, dice, è stato poi donato in beneficenza all’American Civil Liberties Union e al Children’s Hospital di Los Angeles. Durante il processo in corso, tuttavia, ha dovuto ammettere di non averlo fatto, nonostante avesse precedentemente affermato il contrario anche sotto giuramento.

A quel tempo, l’ex compagna e figlia di Johnny Depp, Giglio Rosa, hanno preso posizione per difendere l’attore dalle accuse di violenza domestica: “Credo con tutto il cuore che queste recenti accuse mosse contro di lui siano oltraggiose”, ha scritto Vanessa Paradi. “Mio padre è la persona più dolce che conosco, è stato un papà meraviglioso per me e il mio fratellino e chiunque lo conosca dirà lo stesso”, ha aggiunto Lily Rose. E anche la prima moglie di Depp, Lori Anne Allisoncon cui è stato sposato dal 1983 al 1985, lo aveva difeso tramite il sito di Tmz.

Depp e Heard hanno anche emesso una nota congiunta secondo cui la loro relazione era stata “intensamente appassionata ea volte instabile, ma sempre piena d’amore” e che nessuna delle parti aveva mosso false accuse per scopi economici.

Nel 2017 la procedura di divorzio è stata chiusa ed è stata inserita nell’accordo finale una clausola che, tra l’altro, vietava a entrambi di parlare negativamente del matrimonio. La pace, tuttavia, non durò a lungo.

L’articolo del Washington Post

Nel 2018 Amber Heard ha scritto l’articolo su Washington Postche ora è al centro del querela per diffamazione portato da Depp contro la donna. Nel testo l’attrice non ha mai menzionato l’ex marito, ma ha scritto: “Due anni fa sono diventata una figura pubblica che rappresentava la violenza domestica, e ho sentito tutta la forza della rabbia della società nei confronti delle donne che non tacciono. e loro parlare “. Per quell’articolo, Depp chiede alla sua ex moglie 50 milioni di dollari, sostenendo di essere stato diffamato e, di conseguenza, che la sua carriera di attore è stata rovinata.

L’appello di Amber Heard alle donne: “Alzate la voce e unitevi contro la violenza”


Le accuse del Sole

Sempre nel 2018, sul tabloid britannico Sole, Depp è stato anche descritto come un “uomo che picchia sua moglie”. La definizione era al centro di una nuova causa.

Scossa fotografica

Durante il processo, tra l’altro, Amber Heard ei suoi avvocati hanno mostrato una foto della “colazione” di Depp: quattro strisce di cocaina già pronte, triturate con una carta di credito. Una pinta di whisky e Red Bull. La scatola di metallo per la droga. Poi un’altra istantanea scattata dall’attrice, in cui Johnny sembra essere crollato a terra, a quanto pare dopo un cocktail di droghe e superalcolici. Insomma, secondo Heard, Depp era “un uomo spesso totalmente fuori controllo”.

La sconfitta

La causa si è chiusa il 2 novembre 2020, con una sentenza a favore del giornale e, quindi, totalmente sfavorevole a Depp. Nelle ore immediatamente successive alla sentenza sui social, l’hashtag #JusticeForJohnnyDepp è diventato un trending topic.

L’ex moglie non aveva voluto commentare la sentenza ma, secondo quanto riportato dal Mail giornalieraaveva organizzato una festa con parenti e amici con palloncini, gadget e un’enorme bottiglia gonfiabile di champagne.

Il licenziamento da Animali fantastici

L’attore ha cercato di fare appello, ma la richiesta è stata respinta. Nello stesso periodo lo era rimosso dal cast della saga Animali fantastici. Fu scelto al suo posto Mad Mikkelsen.

Un’ultima possibilità

Sulla base di quella sentenza, gli avvocati di Heard avevano cercato di evitare il nuovo processo, ma hanno fallito. Come lei aveva fatto notare Varietà, queste nuove udienze rappresentano un’altra opportunità per l’attore di respingere le accuse di abuso e di determinare chi sta dicendo la verità nella coppia. Negli ultimi anni, Heard è stato anche descritto come una persona con atteggiamenti violenti.

Il passato di sentito

Secondo come riportato da Tmz nel 2016Heard è stata fermata e arrestata per aver alzato le mani verso il suo allora partner, il fotografo Tasia van Ree. Era il 14 settembre 2009, i due erano all’aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma e durante una rissa l’attrice avrebbe strattonato e picchiato la sua ragazza, che si sarebbe poi rivolta a un agente. Per questo Amber Heard è stata arrestata e accusata di violenza domestica. Foto segnaletica del rituale e dell’ordine da presentare in tribunale il giorno successivo. L’accusa non è andata avanti e il giudice l’ha avvertita che, in caso di recidiva entro i prossimi due anni, il caso sarebbe stato riaperto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.