L’incontro tra Lilibet e la regina: Elisabetta incontra la figlia di Harry e Meghan che porta il suo nome

L’incontro tra le due Lilibet è finalmente avvenuto. Non in una cornice semplice, ma in quella altamente osservata dei quattro giorni di festa nazionale, in Inghilterra, per celebrare il Giubileo di platino della Regina Elisabetta. Molto più segretamente che sotto i riflettori che circondavano la magnifica parata “Trooping the Colour”, Sua Maestà, 96 anni, ha potuto incontrare la più giovane delle sue nipoti e omonime, Lilibet, secondogenita dei duchi di Sussex Harry, 37 anni, e Meghan , 40. La coppia che abbandonò i doveri reali e il Regno Unito, trasferendosi prima in Canada e poi in California, tornò “a casa” per l’importante occasione, insieme ai figli Archie, che fecero tre anni a maggioe Lilibet, che domani, 4 giugno, festeggerà il suo primo anno di vita.

Dal balcone di Buckingham Palace, ad assistere al “Trooping the Colour”, c’erano solo i familiari e i più stretti membri del personale di palazzo, da William e Kate Middleton regina dell’eleganza con i bambini reali più famosi, George (8), Charlotte (7) e Louis (4), che hanno catturato l’attenzione con le loro espressioni buffe; al principe Carlo con Camilla e gli altri figli della regina, i principi Anna ed Edoardo. Mancavano i “disertori” della famiglia, dal principe Andrea – nell’ombra da quando è stato coinvolto nello scandalo sessuale legato a Jeffrey Eipstein negli Stati Uniti, risultato positivo al Covid – a Harry e Meghan. Questi ultimi, invece, erano presenti e si intravedevano chiaramente da dietro una finestra di Horse Guards Parade, Meghan con indosso un grande cappello bianco con fiocco azzurro. L’incontro tra la piccola e la grande Lillibet, quindi tra la nonna sovrana e la nipote, sarebbe avvenuto proprio in un pranzo dopo la cerimonia.

L’incontro tra Lilibet e la regina

A fornire dettagli sull’incontro tra la regina Elisabetta e Lilibet è stato l’editorialista Omid Scobie, amico dei Sussex, ha parlato all’edizione mattutina della BBC all’indomani della ricca giornata del 2 giugno. Ha parlato anche dei presunti festeggiamenti per il primo compleanno della figlia di Harry e Meghan domani: “Penso che la gente si aspetti una specie di grande evento stravagante, che vedremo attraverso le immagini scattate dai fotografi. Da quanto mi è stato detto, tuttavia, non dovremmo aspettarci nulla di tutto ciò. I momenti con Lilibet sono molto privati, restano tra i genitori e la Regina: sappiamo tutti quanto abbia aspettato questo incontro. Sono stati trattenuti da una pandemia e i tempi in cui Harry è tornato nel Regno Unito è stato solo e in occasioni sobrie. Questa è stata davvero la prima volta che Elizabeth ha potuto incontrare il suo omonimo. “Mentre sua nipote si chiama Lilibet Diana in omaggio anche all’indimenticabile Lady D, madre di Harry, Lilibet è un soprannome esclusivo per la regina, nel senso strettamente confidenziale: solo i suoi genitori e suo marito il principe Filippo, scomparso un anno fa, potevano chiamarla così. E così l’omaggio di Harry a sua nonna appare ancora più chiaro.

La regina incontra Archie, il figlio maggiore di Harry e Meghan, nel 2019. Il principe Filippo era ancora vivo

La regina incontra Archie, il figlio maggiore di Harry e Meghan, nel 2019. Il principe Filippo era ancora vivo

Entro il 4 giugno la Regina aveva fatto sapere che non avrebbe partecipato all’amata corsa di cavalli del Il derby di Epsom Downs nel Surrey essere alle celebrazioni del primo compleanno di Lilibet. Bisognerà capire se alla luce del malessere che ha impedito a Elisabetta II di essere alla cerimonia di ringraziamento a San Paolo, il 3 giugno, Sua Maestà potrà almeno assistere all’evento privato dedicato alla nipote. Meghan e Harry sono invece arrivati ​​alla cattedrale di Londra per la prima volta in veste ufficiale dal 2020, o dall’ultima celebrazione si sono visti, all’Abbazia di Westminster, prima di abdicare al loro grado di reali. Sembra che quella a Saint Paul sarà l’unica apparizione di alto profilo dei duchi ribelli, che contano sulla loro permanenza più lunga nel Regno Unito da quando megaxit rimanere piuttosto appartati: non sono stati nemmeno seguiti dalle telecamere del Documentario Netflix di cui saranno protagonistiche erano con loro, ad esempio, durante gli Invictus Games, sponsorizzati da Harry, nei Paesi Bassi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.