Mercato non stop – Indiscrezioni, trattative e retroscena del 6 giugno

Il punto su tutte le notizie di mercato della giornata è appena andato in archivio. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le novità più importanti.

JUVENTUS-POGBA CI SIAMO, MA DI MARIA SI VIA. DE LIGT PUÒ INIZIARE: BREMER O GVARDIOL IL SOSTITUTO. RABIOT VERSO GLI UNITI. DYBALA NON SENTE LE SIRENE INGLESI: È UNA SFIDA TRA INTER E ROMA. I NERAZURRI PUNTA SCHOUTEN DI BOLOGNA. MILAN: SANCHES, ZANIOLO E BOTMAN GLI OBIETTIVI DOPO LO SCUDETTO. NAPOLI, OCCHI SU DEULOFEU PER DOPO MERTENS. ROMA-MATIC CI SIAMO. FIORENTINA PER L’OUTDOOR DOPO BELLANOVA, BELLERIN E DODO. MONZA: CRAGNO E GIUSTO I PRIMI COLPI?

sono sempre Angelo Di Maria e Paul Pogba i due nomi caldi alla Juventus anche se il primo delle ultime ore va segnalato il forte inserimento del Barcellona pronto a strappare l’argentino ai bianconeri. Il giocatore ha le idee chiare: chiede un anno di contratto a 7-8 milioni di euro a stagione. La Juve punta a una biennale a quelle cifre oa un annuale che non vada oltre i 5 milioni di euro. Le alternative sono Kostic dell’Eintracht e Berardi del Sassuolo. Quanto al francese, invece, dovrebbe chiudere con un triennio di 7,5-8 milioni più bonus con opzione per il quarto anno. Potrebbe esserci il difensore centrale là fuori Matthijs de Ligt che ha tolto l’ipotesi del rinnovo e potrebbe partire per l’Inghilterra – Chelsea o Manchester United – per i 120 milioni della clausola. Se l’olandese se ne andasse, la Juventus punterebbe al Bremer di Torino e Josko Gvardiol di Lipsia per sostituirlo. Per la corsia laterale invece c’è Nahuel Molina Udinese che potrebbe prendere il posto di Cuadrado. Potrebbe scommettere anche lo United, oltre a De Ligt Adrian Rabiot per una cifra di circa 20 milioni di euro che potrebbe essere reinvestita nel friulano argentino.

L’Inter e Paolo Dybala continuano a studiarsi in attesa del vertice decisivo. L’ultima dall’Inghilterra ha parlato di proposte arrivate per lui da Tottenham e Arsenal, offerte che però non sembrano aver scaldato particolarmente il cuore del suo entourage. L’unica rivale accreditata dei nerazzurri è la Roma, ma al momento non ha affondato il colpo. L’Inter segue sempre Asllani dell’Empoli per il centrocampo, ma ci guarda anche Jerdy Schouten del Bologna: costo 15 milioni di euro che potrebbero essere ridotti con l’inserimento in trattativa di quello tra Pinamonti ed Esposito. Altro nome caldo è quello di Bellanova del Cagliari, che piace a diversi club di Serie A, per il quale l’Inter vorrebbe investire non più di 8 milioni di euro, mentre i sardi ne chiedono 10, ma l’inserimento di Casadei come contropartita potrebbe sbloccare l’affare. Sara Renato Sanches per sostituire Kessie al Milan. Un affare che potrebbe chiudere per meno di 20 milioni di euro. Per l’attacco i rossoneri studiano anche il tiro Nicolò Zaniolo che però la Roma valuta intorno ai 65 milioni di euro, mentre il Milan non vorrebbe andare oltre i 40 con uno tra Rebic o Saelemaekers come controparte tecnica. Infine, per la difesa il gol è sempre Sven Botman di Lille con l’accordo che potrebbe essere trovato sulla base di 30 milioni. Per Florenzi, invece, il riscatto sulla base di 2,5 milioni di euro è vicino. Infine, il rinnovo del Rafael Leao che chiede 7 milioni all’anno di ingaggio da rinnovare, sullo sfondo della disputa con lo Sporting che deve incassare 19,5 milioni dall’attaccante. Il fumo bianco può arrivare entro la fine di giugno.

I l Napoli è forte Gerard Deulofeu dall’Udinese. Lo spagnolo, autore di una stagione straordinaria con i friulani, è il primo gol della trequarti azzurra dopo l’addio di Lorenzo Insigne. Per l’iberico l’offerta pronta sarebbe di 10 milioni di euro mentre la richiesta del club di Pozzo è di 15. Il giocatore potrebbe prendere il posto nella rosa di quel Mertens così le trattative per il rinnovo non decollano. Per la difesa, invece, c’era un sondaggio per Guglielmo Saliba, centrale francese classe 2001 reduce dalla più che positiva esperienza in prestito con la maglia del Marsiglia (50 presenze tra Ligue 1 e coppe). Alla Lazio è tutto bloccato sul fronte della difesa: Acerbi ha già le valigie in mano per lasciare la Roma, ma il club non vuole dargli il cartellino (valutato intorno ai 5 milioni). Fino allo sblocco di questa situazione non ci sarà accelerazione per Romagnoli del Milan, con il quale manca anche l’accordo economico e su cui si muoverebbe l’ambizioso Monza. Nemanja Matic è sempre più vicino a Roma. Le parti sono infatti al lavoro per definire gli ultimi dettagli, con il contratto che sarà di un anno con opzione per la stagione successiva. Per domani è previsto l’ingaggio del centrocampista, che uscirà dal Manchester United. Si attende la decisione della Fiorentina Vincenzo Italiano che senza un ampliamento con un conguaglio dell’ingaggio potrebbe decidere di dire addio alla squadra viola, ma nell’ambiente toscano c’è fiducia. A rafforzare la squadra, oltre a Bellanova, è seguito con grande attenzione anche Dodò dello Shakhtar Donetsk, per il quale è pronta un’offerta inferiore ai 15 milioni richiesti dagli ucraini. Un altro buon nome per la difesa è quello di Ettore Bellerinolasciando l’Arsenal su cui però c’è un forte interesse da parte del Betis oltre che di Roma, Juve e Inter. Infine, la questione deve essere risolta Piatek. Vorrebbe restare a Firenze, ma la Fiorentina non lo riscatterà dall’Hertha per 15 milioni: solo uno sconto enorme potrebbe cambiare tutto.

L’Hellas Verona non vede l’ora di capire cosa farne Giovanni Simeone riscattabile entro metà giugno per circa 10 milioni di euro. I veneti vogliono però avere in mano l’offerta di un altro club per l’argentino con la Juventus che ha fatto un primo sondaggio e le sirene della Spagna suonano a squarciagola. Il futuro di Domenico Berardi potrebbe essere lontano dal Sassuolo con la Roma che è l’ultima squadra ad essere caduta. In caso di addio, l’assalto è pronto Riccardo Orsolini di Bologna. L’Empoli comunica di aver affidato la guida tecnica della prima squadra a Paolo Zanetti. L’allenatore ha firmato un contratto biennale con opzione di rinnovo per un’altra stagione.

Monza fa sul serio, Galliani e Berlusconi sono pronti a rafforzare la squadra in ogni reparto. Tra i pali c’è Alessio Cragno, legato al Cagliari fino al 2024 e valutato intorno ai 15 milioni di euro. Per l’attacco, oltre a Belotti, c’è anche l’idea che porta a Mattia Destro di Genova. Il sogno, però, è quello di Andrea Pinamonti dell’Inter.

LEWANDOWSKI VUOLE SOLO BARCELLONA, CHE SEGUE ANCHE RAFINA. BAYERN PREPARA L’ASSUNZIONE A MANO. REAL: 100 MILIONI PER TCHOUAMENI, MA OCCHIO IL PSG. IL TOTTENHAM PUNTA SPENCE. MILNER RINNOVA CON LIVERPOOL.

Robert Lewandowski vuole solo il Barcellona, ​​non ascolta altre offerte ed è pronto a rompere con il Bayern Monaco, restio a venderlo, provando anche a liberarsi a costo zero appellandosi all’articolo 17 dello statuto FIFA che però potrebbe aprire a dannose ripercussioni sia per il polacco che per i catalani. Intento i bavaresi stanno preparando l’assalto Sadio Manè del Liverpool che mette sul piatto 35 milioni più 5 di bonus. Il Barcellona si muove sul mercato anche per un’ala offensiva che andrà a riempire il posto che Dembele lascerà vuoto. Il primo nome per il mercato blaugrana è quello di Rafinha di Leeds che potrebbe raggiungere una cifra di circa 40 milioni.

L’acquisto faraonico di Aurelien Tchouameni dal Real Madrid. Un’operazione colossale, quella che i Blancos stanno mettendo in piedi con il Monaco, per un totale che dovrebbe raggiungere i 100 milioni di euro. Ma attenzione al PSG che resta in secondo piano e potrebbe tentare l’assalto vista la quasi certa partenza di Draxler, nonostante un altro biennio di contratto, che libererebbe ulteriori spazi in mezzo al campo. PSG che segue anche il giovane Arda Gulertrequartista classe 2005 legato al Fenerbahce e acquistabile con il pagamento della clausola rescissoria di 30 milioni di euro.

Prosegue la costruzione della rosa di Almeria in vista della prossima stagione, che segna il ritorno dei biancorossi in Liga. Il club spagnolo ha recentemente annunciato di aver esercitato il diritto di riscatto per il quale deteneva contro il Siviglia Alessandro Bene, classe ’99 che ha firmato un contratto quinquennale. Fresco di promozione in Liga con Valladolid, il centrocampista Monchu è stato riscattato dal Granada e ha firmato un contratto quinquennale. Alex Fernandez ha rinnovato il suo contratto con Cadice fino al 2025.

Giordano Spence, una squadra di 21 anni di proprietà del Middlesbrough, ha molti ammiratori in Premier League. Su tutti quella del Tottenham di Fabio Paratici, che era già andato a vederlo da vicino a partire dallo scorso febbraio dopo poche settimane prima del speroni erano state rifiutate due offerte nel mercato di gennaio. L’accordo dovrebbe svilupparsi per poco più di 15 milioni di euro, con la neopromossa Nottingham Forest che proverà a competere. Dopo l’aggiornamento delle scorse ore che ha anticipato la novità, ora c’è anche l’annuncio ufficiale: James Milner ha rinnovato il suo contratto in scadenza con il Liverpool. Il 36enne centrocampista, che aveva l’affare in scadenza il 30 giugno, ha prorogato per un’altra stagione

Marcel Halstenberg ha rinnovato con Lipsia. Il difensore, 30 anni, era in scadenza di contratto e oggi ha firmato il nuovo accordo fino al 2024. I

Mentre il nome di Sergio Conceicao è uno di quelli passati al vaglio della dirigenza del Paris Saint-Germain come possibile successore dell’attuale allenatore Mauricio Pochettino, il Porto si guarda intorno alla ricerca di un possibile sostituto. Un nome gradito alla dirigenza dei Dragoes è quello di Oscar Garciaallenatore di Reims.

Sconfitta casalinga durissima per la Bulgaria, piegata 2-5 in casa dalla Georgia nella partita della Nations League di ieri sera. Un ko che ha avuto gravi conseguenze nella selezione dell’Est Europa: l’allenatore è intervenuto alla televisione pubblica Yasen Petrov infatti, si è ufficialmente dimesso. Il suo posto, per le prossime due partite, sarà occupato dal direttore tecnico nazionale Giorgio Ivanov.

Leave a Reply

Your email address will not be published.