Nations League, Portogallo, Serbia, Norvegia vincono. La Spagna pareggia al 90′

Cristiano Ronaldo segna una doppietta nella vittoria per 4-0 contro la Svizzera. Gli iberici riescono a pareggiare in finale grazie a un gol di Martinez. Il nuovo attaccante del City fa due e la Norvegia fa suo il derby scandinavo con la Svezia. Milinkovic Savic segna nel 4-1 della Serbia sulla Slovenia

Francesco Calvi

Vince il solito Cristiano Ronaldo che mette a segno una doppietta, mentre la Spagna soffre contro la Repubblica Ceca e pareggia (2-2) al fotofinish. Nella seconda giornata di Nations League, il Portogallo travolge la Svizzera (4-0, segnati anche da Carvalho e Cancelo): è già iniziata la sfida tra CR7 e Haaland, che con una doppietta trascina la Norvegia alla vittoria in Svezia. Vincono anche Grecia (1-0 al Kosovo) e Georgia (5-2 alla Bulgaria e gol di Kvaratskelia), oltre alla Serbia: nel 4-1 contro la Slovenia segnano Milinkovic-Savic e l’esterno dell’Empoli Stojanovic. . Nel pomeriggio sono scese in campo anche Malta e Macedonia del Nord, rispettivamente vittoriose (entrambe 0-2) contro San Marino e Gibilterra. La partita tra Cipro e Irlanda del Nord è terminata 0-0.

REPUBBLICA CECA-SPAGNA 2-2

Gli spagnoli controllano il gioco. I cechi lo sbloccano, raddoppiano e poi si difendono con gli “italiani” Zima (Torino) e Mateju (Venezia). Dopo 4 minuti di gioco, il punteggio a Praga è già 1-0, grazie a un gol a vuoto di Pesek, servito perfettamente da Kuchta. Il pallone della partita, però, è nelle mani – anzi, nei piedi – della squadra di Luis Enrique, che dribbla nei primi 45′ ma non riesce a mettere in difficoltà gli avversari. L’1-1 arriva solo nel recupero del primo tempo, quando il 17enne Gavi inventa un mancino sul secondo palo. Nella ripresa la musica non cambia, ma la Repubblica Ceca non sbaglia quando arriva in rete e al 66′ torna in vantaggio: Cerny verticalizza per Kuchta, che scappa da Garcia e supera Simon con un pallonetto. Sfortunata la Spagna che colpisce il palo prima con Asensio e poi con Ferran Torres, prima di trovare il meritato pareggio con un colpo di testa di Inigo Martinez al 90′.

PORTOGALLO-SVIZZERA 4-0

Nell’altra partita del girone 2 di Lega A, il Portogallo impiega poco a prevalere sulla Svizzera. Dopo la panchina di giovedì contro la Spagna, tornano il romanista Rui Patricio e il capitano CR7, schierati nel 4-3-3 insieme a Otavio e Jota. L’attaccante dello United mette la sua firma sui primi tre gol: dalla punizione arriva l’1-0 di Carvalho, che devia il pallone in rete dopo la respinta di Kobel sul tiro numero 7. Il raddoppio arriva al 35′, con un destro di Cristiano su assist di Jota. Passa un minuto e Pepe sfiora il trio con un calcio d’angolo: il tiro del difensore si stampa sul palo, poco dopo però CR7 colpisce ancora, questa volta con tap-in su tiro di Jota. Cristiano raggiunge i 117 gol in nazionale ed esulta con i compagni, mamma Maria Dolores applaude con commozione sugli spalti. Al 68′ Cancello cala il poker, battendo Kobel su buca di Bernardo Silva.

SERBIA-SLOVENIA 4-1

Dopo la sconfitta di giovedì contro la Norvegia, la Serbia si rialza e segna tre punti con un gol di Milinkovic-Savic. Milenkovic e il baby director del Verona Ilic iniziano anche la partita contro la Slovenia. Al 24′ Mitrovic segna 1-0, raggiungendo con un tuffo una palla respinta dal portiere avversario. Il vantaggio dura 5′, perché Stojanovic pareggia alla mezz’ora: l’esterno dell’Empoli scende sulla corsia di destra e supera Rajkovic con un pallonetto. Il pareggio è serrato per la Serbia che, già a inizio ripresa, prova a reagire: al 55′ Oblak è costretto a compiere un miracolo per negare a Mitrovic il 2-1. Un minuto dopo, però, viene superato da Milinkovic-Savic, che sigla il 2-1 con un colpo di testa su corner di Tadic. Nel finale, Jovic e Radonjic chiudono i conti: il primo fa il 3-1 con un tiro dall’area piccola, il secondo scavalca Oblak su tasca di Tadic. Finisce 4-1.

SVEZIA-NOVERGIA 1-2

Prima il gol contro la Serbia, poi la doppietta contro la Svezia: Erling Haaland non si ferma mai. La Norvegia è in testa al girone 4 di League B e, in questa Nations League, ha segnato solo con il nuovo attaccante del Manchester City. Alla Friend Arena di Solna, Erling segna un gol in ogni tempo: il primo al 18′, trasformando un rigore assegnato per fallo su Dorian Thosrby. Il secondo arriva al 69′, con un destro che crossa sul secondo palo. La Svezia si sveglia troppo tardi, il gol del recupero di Elanga non basta: Olsen, Svanberg e Kulusevski sono sconfitti.

LE GARE DELLA LEGA C

Nel girone 2 di Lega C, la Grecia ha battuto il Kosovo di Rrahmani e Muriqi grazie ad un gol di capitan Bakasetas: il centrocampista decide la partita con un mancino dal limite dell’area, che finisce nell’angolo basso alla sinistra del portiere. Nel girone 4, invece, la Georgia è divertita dal nuovo acquisto del Napoli Kvaratskhelia, che vince 2-5 in casa contro la Bulgaria. Al 4′ gli ospiti sono già in vantaggio con un colpo di testa di Davitashvili (autoassist di Kvaratskhelia), al 31′ raddoppiano su cross di Azarov. Al 50′ Iliev, attaccante dell’Ascoli, timbra l’1-2 e riaccende le speranze della Bulgaria, ma poi la Georgia si allarga: dal dischetto segnano Zivzivadze, Qazaishvili e Kvaratskhelia. In finale la Bulgaria segna 2-5 con un tiro di Stefanov.

Leave a Reply

Your email address will not be published.