Nuova Mercedes Glc, 100 km elettrica ibrida plug-in

Motori ibridi delicati e ibridi ricaricabili alla spina per la nuova versione del SUV tedesco. I prezzi non sono stati ancora resi noti

Alessandro Pinto

– Milano

Evolvi senza stravolgere un modello che ti piace come Mercedes Glc. Sembra la linea seguita a Stoccarda per la seconda generazione del SUV più venduto della Star, che aveva raccolto il testimone dalla controversa Glk per raccogliere consensi unanimi, considerando i 2,6 milioni di unità prodotte contro i 600.000 bassi del predecessore. Il nuovo Glc si evolve sul piano estetico con una silhouette più dinamica e sul piano meccanico con una gamma di motori interamente elettrificati, ma come sempre pensati per soddisfare ogni esigenza di utilizzo. Un esempio sono le unità mild-hybrid, benzina e diesel, affiancate da unità plug-in che offrono chilometraggio elettrico ai vertici della categoria dei SUV di segmento C. I prezzi delle nuove GLC verranno comunicati entro poche settimane, mentre nelle concessionarie arriveranno da settembre. La gamma sarà suddivisa in sei versioni: Advanced, Amg Advanced, Advanced Plus, Amg Advanced Plus, Amg Premium, Amg Premium Plus.

caratteristiche

L’evoluzione estetica del nuovo Glc passa da un look capace di esprimere maggiore dinamismo nonostante alcuni dati siano aumentati rispetto al recente passato: la lunghezza aumenta di 60 mm per un totale di 4.716 mm, l’altezza diminuisce di 4 mm, mentre la un maggiore sbalzo posteriore va a vantaggio della capienza del bagagliaio, che è aumentata di 50 litri per un totale di 600 con i sedili in posizione di utilizzo. Il frontale è stato aggiornato con una migliore integrazione in chiave 3D tra i fari e la calandra, mentre le alette e le aperture sui paraurti sembrano richiamare lo stile visto sulla Gla. Al posteriore, i fari hanno un taglio più sottile, mentre la fiancata appare più pulita con i passaruota in tinta che ospitano ruote da 18″ a 20″.

interno

La novità più importante riguarda il monitor da 11,9” a sviluppo verticale dell’evoluto sistema di infotainment Mbux, che appare quasi adagiato sul tunnel centrale fino a scivolare verso i vano portaoggetti. Al suo fianco c’è il quadro strumenti digitale da 12,3″ configurabile tramite i pulsanti capacitivi del nuovo volante multifunzione, visto anche su Mercedes Classe E. Oltre a garantire, come in passato, multiutenza, l’ultima evoluzione di il sistema Mbux consente il riconoscimento delle impronte digitali ed è stato arricchito di nuove funzioni interattive, che vanno dall’assistente vocale ai servizi Live fino alla domotica.La precisione del sistema di navigazione beneficia, su richiesta, delle indicazioni fornite in realtà aumentata provenienti dalle immagini riprese dal sistema di telecamere esterne Chi non vuole rinunciare a nulla in termini di comfort può optare per i pacchetti Energizing Plus ed Energizing Coach, che comprendono diverse tipologie di massaggio del sedile, luci d’ambiente e aromi diffusi dall’impianto di climatizzazione che sono più adatto al livello di stress del conducente e degli occupanti.

motori ibridi

La gamma di motori comprende quattro cilindri turbo, benzina e diesel, affiancati dal sistema mild-hybrid 48V (EQ Boost) o dalla tecnologia plug-in firmata EQ Power, il tutto in abbinamento al cambio automatico a 9 rapporti e 4Matic all -trazione integrale. . Gli ibridi a benzina vanno dai 204 CV del Glc 200 4Matic ai 258 CV del Glc 300 4Matic, mentre il turbodiesel Glc 220d 4Matic eroga 197 CV con consumi dichiarati compresi tra 5,2-5,9 l/100 km. . Le unità ibride plug-in hanno un chilometraggio elettrico superiore a 100 km garantito dalla batteria da 31,2 kWh, ricaricabile in 30 minuti con il sistema da 60 kW fornito come optional. Le versioni a benzina partono dai 313 CV e 550 Nm della Glc 300e con chilometraggio elettrico compreso tra 104 e 120 km, ai 381 CV e 650 Nm di coppia della 400e. La versione diesel firmata 300de, invece, eroga 335 Cv e 750 Nm e dichiara una percorrenza massima in Ev di 117 km.

trim e adas

Il livello di comfort e maneggevolezza del nuovo Glc raggiunge il massimo con le sospensioni pneumatiche adattive Airmatic e con il sistema di sterzo della ruota posteriore opzionale. A seconda delle esigenze di utilizzo, si può optare per la sospensione ribassata prevista nel pacchetto Amg, oltre a quella per fuoristrada che prevede invece protezione nel sottoscocca e un’altezza da terra maggiorata di 20 mm. Sul fronte ADAS, il nuovo GLC è dotato dell’ultima generazione del pacchetto di assistenza alla guida attiva, utilizzabile nelle code in città e in autostrada con sterzo e frenata assistiti. Il sistema Distronic può contare sulla maggiore capacità di riconoscere la segnaletica stradale, mentre per il parcheggio c’è il nuovo pacchetto con telecamera a 360 gradi e assistenza durante le manovre.



Leave a Reply

Your email address will not be published.