Orrore allo zoo in Giamaica: un custode stuzzica il leone, lui leva un dito davanti ai turisti

“Pensavamo fosse uno scherzo, ora siamo sotto shock”. È così che alcuni turisti descrivono l’esperienza vissuta visitando uno zoo in Giamaica: un custode è stato visto togliere un dito da un leone mentre i visitatori stavano filmando il tutto. I fatti sono accaduti in pochi istanti durante una visita allo zoo della Giamaica, una struttura situata a Lacovia, nel distretto di Burton.

L’uomo che li accompagnava nel tour a un certo punto si ritrova davanti alla gabbia dove ci sono due leoni africani. Entrambi gli animali, date le condizioni in cui si trovano, sembrano essere visibilmente infastiditi dai turisti. Ma la guida decide di avvicinarsi e li stuzzica avvicinandosi alla rete e toccandola con le mani. Poi ne isola uno e con l’altro li spinge più in là: infila le dita nei buchi della rete, toccandosi ripetutamente il naso e mettendosele in bocca. Non capisce, forse per stuzzicarlo in modo che l’animale risponda con i ruggiti che i visitatori si aspettano di poter filmare.

Giamaica, in uno zoo un custode disturba un leone e lui si toglie un dito



Il leone si avvicina quindi alla rete e cerca di afferrare le dita della guida. Ma non smette di ripetere quel gesto davvero pericoloso, mostrando o troppa fiducia o totale ignoranza di quello che sta facendo. Pochi istanti dopo il leone gli morde il dito. L’uomo inizia a urlare, ma nessuno viene in suo aiuto per cercare di distrarre il felino. Infatti, tutti rimangono con i cellulari puntati sulla scena per filmarla. Alcuni dei testimoni diranno che in un primo momento pensavano fosse uno scherzo e solo quando l’uomo è caduto a terra con la mano insanguinata si sono resi conto di cosa fosse realmente successo. La guida è poi salita in macchina ed è stata portata in ospedale dove è stato scoperto che aveva perso un dito e alcune chiazze di pelle.

Il video pubblicato su Twitter è poi diventato virale, scatenando le proteste degli attivisti per i diritti degli animali che giudicano irrispettoso il comportamento della guida nei confronti degli animali già ingiustamente detenuti in gabbia. Di fronte alle tante polemiche apparse sui social, i gestori del Jamaica Zoo hanno diramato un comunicato dove descrivono come “orribile” quanto accaduto e prendono le distanze dalla guida: nella nota spiegano che l’uomo nel video «Non è un loro dipendente, ma un outsider» e chiariscono che quanto visto nella clip «non rappresenta le procedure e le politiche di sicurezza che nella struttura devono essere sempre rispettate. Lo zoo è un luogo sicuro per tutti».

La polemica non si è però placata come in passato: in un video su Youtube, datato 2016, si vede un uomo che, sempre davanti a turisti, adulti e bambini, sorridente, infastidisce un leone “costringendolo” a ruggito. E tra i tanti commenti indignati di sei anni fa, ne compare uno qualche giorno fa: «Il leone ha finalmente ottenuto la sua vendetta. Ho trovato questo video dopo aver visto l’altro su Facebook in cui il leone mangia il dito di una guida turistica staccandogli i tendini. Ed è successo in questo zoo».

twitter @fulviocerutti

Segui LaZampa.it su Facebook (clicca qui), Twitter (clicca qui) Instagram (clicca qui)

Non perdere le migliori notizie e storie di LaZampa, iscriviti alla newsletter settimanale gratuita (clicca qui)

La storia di Tiffany Grace, il cagnolino con una freccia nel collo se non per miracolo

Il ritorno di Leon, il cane da slitta Iditarod, è sopravvissuto per tre mesi nel deserto dell’Alaska

Giardino del Bosco e dei Papaveri Rossi, il luogo da ricordare con tutto l’amore per cani, gatti e altri animali a Selargius

Quattro cuccioli intrappolati nel cimitero di Sassari vengono salvati dalle guardie zoofile

Due gatti avvelenati in una villa comunale di Gela, il Comune aveva predisposto anche dei canili

Un topo rosicchia i cavi di una cabina elettrica, 5 città black out del bergamasco

La donna onora il suo amato cane con un tatuaggio molto toccante: “Così sarà sempre con me”

Una bambina infila il braccio in una grondaia per salvare un gatto, prima la paura poi la gioia

La storia a lieto fine del cane Alba, perso nel 2009, è tornato alla sua famiglia 13 anni dopo

Lussurzesa, il cerbiatto con gli stivali diventa simbolo degli incendi che hanno devastato la Sardegna

C’erano una volta la piccola Sophie e un gatto dal naso a farfalla…

Mai più di un’ora senza di te: Anna e il cane Rudy, un amore longevo

Il cane dal cuore spezzato aspetta una settimana sui binari del treno sperando che i suoi padroni tornino da lui

“La mia vita segreta da cane”: la storia dell’uomo che ha speso oltre 15.000 dollari per diventare un Collie

Il camionista adotta un gatto ferito e si guadagna un compagno di viaggio e di vita

Francia, trovata morta l’orca entrata nella Senna

Il caso dei 19 cavalli morti a Volterra, l’IHP si oppone all’archiviazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.