Rolland a pois, in fuga con Bouet e Huys a -80 dal traguardo – OA Sport

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IN DIRETTA LIVE

DIRETTA LIVE DEL BRUXELLES CLASSIC DALLE 14:00

DIRETTA LIVE DELLA TAPPA DI OGGI DELLA GARA ADRIATICO IONICA DALLE ORE 13.00

13.26 Tra le squadre più attive del girone, il BikeExchange-Jayco Team per Dylan Gronewegen. Con loro il Jumbo-Visma.

13.24 Mancano tre ore: finora una media oraria di 39,5 km/h.

13.20 Adesso il gruppo accelera: Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert) hanno un vantaggio di 1’45”.

13.17 Intanto una curiosità: in gara non ci sono corridori saliti sul podio dal 2017 al 2021.

13.15 Intanto nel gruppo rientra Brandon McNulty (UAE Team Emirates) dopo aver subito una foratura.

13.14 Giornata caldissima in gara: siamo intorno ai 30°. Tuttavia, c’è un po’ di pioggia per rinfrescare il gruppo

13.12 Ora la via tenderà a scendere fino a -50, compreso il primo passaggio a Beauchastel. Da lì ripartirà il percorso, compresa la nuova salita alla Cote du Chambon de Bavas.

13.09 Percorsi i primi 100 chilometri del Giro del Dauphiné 2022.

13.07 Mancano ancora 84 chilometri a loro.

13.05 I tre fuggitivi, Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert), mantengono un vantaggio di circa 2’15” sul gruppo. Piccola tacca da risalire, poi via indietro.

13.03 Il tweet della gara che ufficializza Pierre Rolland primo leader della classifica alpinisti:

13.00 In archivio i primi 100 chilometri della gara.

12.57 Scollina anche il gruppo, ritardo di 2′.

12.53 Rolland ufficializza così la leadership nella classifica degli alpinisti.

12.51 Il risultato sul GPM:

1. Pierre Rolland, 2 pt
2. Maxime Bouet, 1pt

12.48 Ricordiamo la composizione della giornata di fuga: tre uomini all’attacco, due francesi e un belga. Ci sono Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert).

12.45 Mancano 100 chilometri al traguardo.

12.40 Inizio della salita per i fuggitivi.

12.36 Terza categoria, con 4,7 chilometri al 5,2% di pendenza media.

12.34 A breve il terzo GPM di giornata: Côte du Chambon de Bavas.

12.30 Nonostante le salite percorse, media vicina ai 40 chilometri orari per la prima ora di gara.

12.25 Mancano 110 chilometri al traguardo.

12.22 Ritardo del gruppo sempre 2′.

12.17 Dopo un inizio soleggiato, qualche goccia di pioggia arriva sui piloti.

12.14 La fuga è di tre uomini: Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert).

12.08 Tratto ora completamente pianeggiante dove difficilmente ci saranno sbalzi di equilibrio durante la gara.

12.05 Il distacco del gruppo resta stabile nell’ordine dei 2′.

11.58 Mancano 130 chilometri al traguardo.

11.53 In testa all’inseguimento Jumbo-Visma e BikeExchange-Jayco.

11.49 Runner che ora si lanciano verso una lunga discesa.

11.45 Vi ricordiamo che Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert) sono sempre davanti.

11.39 Sempre 2’30” il distacco del plotone principale.

11.36 Anche qui Pierre Rolland è il primo a scendere in discesa e quindi dovrebbe vestire la maglia di leader degli scalatori.

11.33 Sono 3,3 km con una pendenza media del 6,6%.

11.29 Fuggitivi che si sono avvicinati al secondo GPM di giornata: Côte des Baraques.

11.25 Si ritira lo spagnolo Imanol Erviti di Movistar.

11.21 Vi ricordiamo che davanti sono Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert).

11.18 Il distacco del gruppo inizia a diminuire.

11.15 Il BikeExchange – Jayco Team guida l’inseguimento del plotone.

11.12 Sale ancora il margine dei tre fuggitivi: siamo nell’ordine dei 3′.

11.09 Mancano 165 chilometri al traguardo.

11.05 Dopo il GPM non c’è discesa immediata, anzi la strada continua a salire leggermente.

11.03 Il gruppo lascia spazio: 2’30″ di ritardo.

11.00 Questo l’ordine di transito al Col de Leyrisse GPM, con i relativi punti guadagnati:

1. Pierre Rolland, 5 pt
2. Maxime Bouet, 3 pt
3. Laurens Huys, 2 punti
4. Benjamin Thomas, 1 pt

10.59 Dopo la prima salita abbiamo tre uomini al comando. Questi sono Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM), Maxime Bouet (Arkea-Samsic) e Laurens Huys (Intermarché Wanty Gobert).

10.58 Pierre Rolland sale primo al GPM e ora si alza in attesa dell’arrivo di Bouet e Huys.

10.57 Tra i piloti distaccati c’è anche Heinrich Haussler, terzo uomo del Bahrain. Non sappiamo se lui e Gradek sono lì per aiutare il Bauhaus o se anche loro non riescono a tenere il passo.

10.55 Ora aumenta il distacco dal gruppo, segnalato a 1’35” dal leader.

10.53 Pierre Rolland intanto è vicino al passaggio del primo GPM.

10.52 Rolland ha un vantaggio di circa 25″ sulla coppia di inseguitori e di oltre 50″ su un gruppo che ora non sembra andare velocissimo.

10.51 Parte dal gruppo anche il belga Laurens Huys di Intermarché Wanty Gobert. Ora torna a Bouet e parte all’inseguimento di Rolland.

10.48 Diversi corridori stanno staccando. A unirsi al Bauhaus c’è anche il suo partner del Bahrain Kamil Gradek, insieme a Matthew Walls di BORA e Josef Cerny di Quickstep.

10.47 Maxime Bouet di Arkea prova a partire e raggiunge Rolland.

10.46 Rolland ci riprova subito, con il suo solito atteggiamento volitivo. Ha preso qualche metro davanti a tutti.

10.45 Ho beccato gli attaccanti e abbiamo subito preso un nome importante che perde contatto. Questo è Phil Bauhaus! Il velocista tedesco per ora non sopporta le tante accelerazioni!

10.43 Mentre Erviti è costretto a recarsi nuovamente in auto medica, quattro piloti sono rientrati dalla coppia d’attacco davanti.

10.42 Nel frattempo veniamo informati del ritiro di Niklas Märkl dal team DSM. Il tedesco era apparso in difficoltà fin dai primissimi km.

10.41 Due corridori provano a prendere il via. Dovrebbe essere Hugo Page (Intermarché) e Pierre Rolland (B&B Hotels). Entrambi francesi ma con background molto diversi. Page è al suo primo anno da professionista, mentre Rolland è un vero veterano.

10.39 Caduta, senza gravi conseguenze, per il pilota B&B Hotels-KTM Sebastian Schoenberger. L’austriaco è risalito subito in sella.

10.37 Il gruppo è ancora compatto mentre la prima salita di giornata si fa sempre più vicina. Il Col de Leyrisse sarà l’unico GPM di 2° categoria nella tappa odierna che ne comprende altri tre, ma tutti 3°. 10 km con pendenze costanti intorno al 5%.

10.34 Anche questi attaccanti si sono subito ripresi, grazie in particolare all’opera di BORA.

10.32 Adesso prova ad attaccare un gruppo di 13 uomini che hanno preso un piccolo margine sul “peloton”.

10.31 Come previsto, il ritmo si è subito alzato e sono iniziati i tentativi, ma per ora il gruppo è compatto.

10.30 Vi ricordiamo che il percorso metterà i corridori subito davanti alla prima salita. A soli 5 km ai piedi del Col de Leyrisse GPM.

10.27 Primo tratto lungo il Rodano. Ritmo piuttosto tranquillo per ora, ma probabilmente durerà pochissimo.

10.24 FINALMENTE CI SIAMO! Al via ufficialmente la 74a edizione del Giro del Delfinato!

10.23 A quanto pare Erviti era addirittura 4 km dietro al gruppo degli altri corridori. Per questo era necessario fermarsi ad aspettarlo.

10.20 Ritardata uscita da tale situazione che dovrebbe comunque essere ormai risolta.

10.17 Erviti è ormai riuscito a rientrare dopo la sfortunata caduta e fa parte del gruppo che sta per partire a La Volute-sur-Rhone.

10.15 Il gruppo è costretto a rallentare prima del km 0, per permettere allo spagnolo di rientrare.

10.12 Prime novità già prima della partenza ufficiale. Immanol Erviti, l’esperto spagnolo di Movistar è rimasto coinvolto in una caduta e riceve assistenza dall’auto del medico di gara.

10.10 Il percorso vedrà i corridori iniziare la prima salita entro i primi 10 km. Potremmo quindi assistere ad una partenza velocissima, in cui molti cercheranno di scattare subito.

10.08 I corridori sfilano nella sezione di trasferimento. Tanti i grandi protagonisti, dal già citato Van Aert al compagno Primoz Roglic, passando per Michal Kwiatkowski, Enric Mas, Dylan Groenewegen e Chris Froome.

10.05 Tratto di trasferimento che durerà una decina di chilometri prima di arrivare alla partenza ufficiale da La Voulte-Sur-Rhone.

10.02 Qui i corridori iniziano a muovere le prime pedalate, si va verso la partenza ufficiale della gara.

10.00 Immagini dalla partenza, dove ora sono schierati i corridori:

9.58 I velocisti potrebbero essere aiutati dai circa 30 km che separano l’ultimo GPM dall’arrivo di Beauchastel. Se qualcuno vuole sbarazzarsi dei velocisti, dovrebbe essere in grado di alzare il ritmo sin dalle prime salite.

9.56 Difficile quindi fare un pronostico su quale potrebbe essere lo sviluppo della gara. Sulla carta i favoriti potrebbero essere quei corridori con una stecca velocissima in grado di regolare il gruppo di chi è riuscito a sopravvivere alle quattro salite. Il più gettonato potrebbe quindi essere il belga Wout Van Aert.

9.54 Questo è il profilo altimetrico della frazione odierna. Ci sono 4 GPM, anche se nessuno di loro è estremamente impegnativo. La domanda principale è: riusciranno a resistere alle ruote veloci?

9.51 Sulle strade della Grande Boucle troveremo tanti dei grandi protagonisti di oggi, a cominciare da piloti del calibro di Wout Van Aert e Primoz Roglic, oltre agli azzurri Filippo Ganna e Damiano Caruso.

9.48 Tutto pronto per il via della 74a edizione del Dauphiné Criterium, regione del sud della Francia. Come da tradizione, questa corsa a tappe di otto giorni sarà un importante crocevia in preparazione al Tour de France.

9.45 Amici di OA Sport, buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima tappa del Giro del Dauphiné 2022!

Amici di OA Sport buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima tappa del Giro del Dauphiné 2022! La classica corsa nel sud della Francia prende il via oggi con una tappa dal profilo molto accidentato che regalerà subito un grande spettacolo.

191,8 km da Porteranno da La Voulte-sur-Rhône a Beauchastel. Al centro quattro GPM, mai eccessivamente impegnativi ma che potrebbero offrire diversi spunti di grande interesse. Si inizia subito in salita e nella seconda parte la salita del Chambon costa di Bavas, 4,9 km al 5% ma con la strada che dopo il GPM continuerà a salire per poco meno di 5 km.

I principali contendenti al leader della prima Maglia Gialla del generale potrebbero essere quegli uomini dalla partenza veloce ma capaci di non staccarsi sulle salite. Il più popolare è senza dubbio Wout Van Aert, torna a correre dopo un mese e mezzo. Tuttavia, le salite potrebbero non spaventare nemmeno gli uomini più veloci come Dylan Groenewegen, Phil Bauhaus, Juan Sebastian Molano.

Tanti possibili scenari diversi per la frazione di oggi che si apre a diverse interpretazioni e che potrebbe vedere anche una lotta un po’ in salita. Partenza ore 10.00, OA Sport vi proporrà il testo LIVE LIVE con aggiornamenti in tempo reale, minuto per minuto, per non perdere neanche una corsa del Giro del Dauphiné 2022!

Foto: La Presse

Leave a Reply

Your email address will not be published.