Udine parte col piede giusto: superando i Tezenis

L’avventura diApu Old Wild West Udine alle finali play off di Serie A2 2021-2022 (Quadro Segnapunti Oro). Al termine di una partita combattuta in un PalaCarnera sold out già venerdì sera, i bianconeri sono riusciti ad imporsi sul Tezenis Verona per 67-64. Mvp bianconero Trevor Lacey, autore di 13 punti e con una valutazione complessiva di 21. Appuntamento martedì per Gara 2 sempre al PalaCarnera alle 20.00 (ultime biglietti disponibili attraverso il circuito VivaTicke, online e nei rivenditori autorizzati).

Udine-Verona, la gara

Per la serie con Tezenis il tecnico Matteo Boniciolli recupera Ethan Esposito (assente in Gara 4 dei quarti di finale con l’Allianz Pazienza San Severo per un problema alla caviglia sinistra) e decide di escludere Michele Ebeling dai dodici. Questo, dunque, è il quintetto di partenza: Cappelletti, Lacey, Nobile, Antonutti e Walters. Rosselli sblocca il match dopo un minuto (0-2) e Antonutti impatta dalla lunetta (2-2, fallo di Rosselli). Anderson riporta subito indietro i veneti (2-4), che a metà del periodo grazie alla tripla di Johnson e al contropiede vincente di Spanghero sale a +6 (7-13). L’ex Capo d’Orlando poi realizza 1/2 dalla lunetta (fallo di Giuri) e porta la distanza dietro i padroni di casa a 7 (9-16). Nell’ultimo minuto di gioco Casarin subisce due falli: il primo di italiano (sanzionato anche con l’antisportivo), il secondo di Giuri. 4/7 il punteggio del numero 4 gialloblù che permette a Tezenis di volare a +11 (13-24). A 37 secondi dalla prima sirena Mussini dall’angolo piazza la bomba (16-24) e Cappelletti accorcia dalla lunetta (1/2, fallo Candussi) e Grant sulla sirena fissa il primo parziale sul punteggio di 17-26. Nei primi cinque minuti del secondo quarto c’è solo l’Apu: Giuri e Cappelletti riaprono il match (23-26), ma non riescono a colpire: ne approfittano i veronesi per segnare dall’arco con l’ex Spanghero al 4′ e 24 secondi dall’intervallo lungo (23-29). A 2 minuti e 13 secondi dalla seconda sirena Antonutti, su assist di Cappelletti, riduce ancora il gap (27-30), ma sul successivo possesso Spanghero punisce ancora i friulani (27-32). A 53 secondi dalla fine del secondo periodo Walters commette fallo su Rosselli (2/2) e gli viene sanzionato anche il fallo tecnico (Spanghero 0/1, 29-34). Nei secondi finali l’Old Wild West riapre il match con Pellegrino e Antonutti (33-34).

Al secondo minuto del terzo periodo la formazione di coach Boniciolli riesce a passare per la prima volta in vantaggio grazie alle iniziative di Lacey e Cappelletti (37-36) e Nobile firma il +4 (40-36), segnando dal area e trasformando il free pass di Anderson (40-36). A 3 minuti e 22 secondi dalla terza sirena mancano ancora 4 punti al veronese grazie al canestro fortunato di Walters (44-40). Lo stesso numero 1 bianconero sarà protagonista un minuto dopo con una tripla che fa letteralmente esplodere Carnera (47-42) e nell’azione successiva Mussini riesce a segnare, nonostante il fallo subito da Caroti (1/1, 50-42) . Il +10 è firmato dalla linea di Walters (fallo di Candussi, 52-42). Negli ultimissimi secondi del terzo periodo Lacey commette un fallo antisportivo su Casarin (2/2, 52-46), che poi chiude la frazione a -4 (52-48). In avvio dell’ultimo quarto il Verona torna in gioco con lo stesso Casarin (52-51), ma dopo quattro minuti l’Old Wild West torna sul +5 grazie a Cappelletti (58-53). Successivamente, però, Anderson si scatena: in poco più di 30 secondi la guardia americana mette a segno 7 punti, permettendo a Tezenis di andare avanti (58-60). Immediata la reazione dell’APU: prima Antonutti annulla il distacco (60-60), poi Lacey completa la rimonta (62-60). Il numero 55 bianconero firma anche il +4 (64-60) a un minuto e 25 secondi dalla quarta sirena, dopo i due liberi sbagliati da Pini (quinto fallo di Walters). La tripla di Rosselli a 57 secondi gela Carnera, che a 5 secondi dalla fine esplode ancora grazie ai liberi di Antonutti (fallo di Johnson) che valgono +3 (66-63). Sulla rimessa Cappelletti commette fallo su Rosselli (1/2, 66-64). E nel finale Antonutti realizza 1/2 dalla lunetta (quinto fallo di Johnson) per il 67-64 con cui si archivia Gara 1 (apudine.it).

Udine-Verona, il resoconto della partita

APU VECCHIO WILD WEST UDINE – TEZENIS VERONA 67-64 (17-26, 33-34, 52-48)

APU VECCHIA UDINE SELVAGGIO WEST: Cappelletti 9 punti, Walters11, Mussini 6, Pieri ne, Antonutti 11, Esposito 6, Giuri 4, Nobile 3, Pellegrino 4, Italiani, Azzano ne, Lacey 13. All. Matteo Boniciolli.

TEZENIS VERONA: Adobah ne, Caroti 2 punti, Casarin 11, Johnson 14, Candussi, Nonkovic ne, Rosselli 9, Pini 3, Anderson 11, Udom 4, Grant 2, Spanghero 7. All. Alessandro Ramagli.

ARBITRI: Bartolomeo, Moretti, Capurro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.