Vasco Rossi a Firenze: “Sei il più bello”. Tifosi in delirio al Visarno – Spettacoli

Firenze, 3 giugno 2022 – Per il mega concerto di Firenze da Vasco Rossi i tifosi sono arrivati ​​da tutta Italia, i primi già il 2 giugno, mentre nel pomeriggio il parco delle Cascine brulica di gente, sfidando il caldo soffocante. Sciarpe, magliette e gadget: tutti vogliono un ricordo del Kom a Firenze. Gruppi di amici, mamme con bambini, coppie e famiglie: non ci sono limiti di età o di genere tra i fan di Vasco che, in attesa della serata, cantano i più grandi successi – da ‘Vivere’ a ‘stupendo’ passando per ‘Rewind’ – e con i cori da stadio ripetono “Vasco, Vasco, Vasco”.

VIDEO: tifosi da tutta Italia

Vasco Rossi
Vasco Rossi

Già alle 17.30 il Visarno era pieno, sotto il cielo nuvoloso di Firenze in migliaia sopportano il caldo afoso e aspettano l’inizio del concerto. Le persone ingannano il tempo sdraiato sul prato, alcuni prendono il sole, altri fanno foto e video ricordo. Il pubblico, già due ore prima del concerto, gridava a Vasco mentre gli idranti abbeveravano la gente per combattere il caldo.

Poco dopo le 21 inizia il concerto: “Finalmente Firenze!”. E da lì è delirio. La scaletta è sostanzialmente rispettata, il gioco di luci che accompagna “Alcuni dicono di no” è spettacolare. Il Kom è in gran forma, il pubblico è in una buca: tutti cantano, riprendono con i cellulari, intonano cori a lui dedicati. Insomma, una grande festa che il rocker di Zocca sottolinea così: “Siamo in tanti, Tu sei la più bella “. Cominciò così: “Finalmente! Bentornati, bentornati, bentornati! Vivi, sani e lucidi! Finalmente di nuovo insieme finalmente a Firenze”. C’è anche un riferimento al guerra. dopo “Close sconvolgimenti di terzo tipo” Vasco dice: “Vaff … alla guerra (prima in inglese, poi in italiano), la musica è contro la guerra: pace, amore e musica. Questo è un mondo che va a ritroso, dove c’è è musica non c’è guerra”.

Verso le 23:30 i saluti: “Firenze, siete fantastica, vi bacio tutti uno ad uno. Vi saluto….è un arrivederci”. E ovviamente Albachiara parte, con i fuochi d’artificio.

Vasco Rossi a Firenze, le foto di Kom sul palco
Vasco Rossi a Firenze, le foto di Kom sul palco

Dopo i 120.000 di Trento, gli 80.000 di Milano e gli 86.000 anche di Imola Firenze segna il Venduto per Vasco Live at Visarno Arena. “Sono in stato di grazia ho un diluvio di emozioni indescrivibile! Sembra tutto diverso, eppure tutto è finalmente tornato come prima. Finalmente abbiamo ricominciato a vivere. Questo affetto enorme che mi raggiunge ancora oggi, dopo 40 anni, mi lascia sbalordito. E sì, vedi che ho seminato bene… li amo e loro riescono a superarmi”, commenta Vasco Rossi, alla vigilia di palcoscenico fiorentino del giro Vasco Live 2022.

Vasco è pronto ad infiammare i 63.000 fan che non vedono l’ora di godersi le sue canzoni a Firenze. La scaletta è ricca di novità e sorprese: le canzoni diultimo album ce ne sono quasi tutti, il primo è ‘XI comandamento’ e l’ultimo è la title track ‘We are here’. Gli altri sono distribuiti lungo il due ore e mezza in concerto, nei primi dieci la hit ‘The rain on Sunday’ e il rock del fluido ‘L’amore amore’.

Vasco salì sul palcoscenico a 21 circa. Arena Ma la Visarno ha aperto le porte già a 12mentre alle 18.30 l’In cima alla collina‘, tra le band vincitrici dell’Euregio Rock Contest abbinato a Vasco Live.

Lo mostrare sarà un’esplosione di luci spettacolari, 1.500 corpi illuminanti e 750.000 watt di potenza audio. Sul gigantesco palco progettato da Giò Forma (alto come un edificio di 9 piani, 90 metri di larghezza e 26 di profondità) incursioni con chitarre sfoderate, fiati che invitano al divertimento, l’ultima novità di quest’anno sono congas e timballi che danno un sapore afro agli arrangiamenti. C’è anche il suono magico della chitarra Lap steel.

Sul palco, oltre al Blasco, uno straordinario allineare: Stef Burns alla chitarra; Vince Pastano alla chitarra, cori, direttore musicale; Andrea Torresani al basso; Claudio Golinelli al basso, guest star; Alberto Rocchetti alle tastiere, pianoforte, cori; Frank Nemola ai cori, tastiere, programmazione; Matt Laug alla batteria; Beatrice Antolini alle percussioni, tastiere, cori; Andrea Ferrario al sax; Tiziano Bianchi alla tromba; Roberto Solimando al trombone.

Questa la sequenza dei brani (soggetto ad alcune variazioni):
– XI comandamento
– L’uomo più semplice
– Ti prenderò e ti porterò via
– Se potessi dirtelo
– Senza parole
– Amore… aiuto
– Spostare!
– Pioggia la domenica
– Un senso
– Amore amore
Intermezzo 2022
– Sei arrabbiato con me
– Alcuni dicono di no
– Gli hai sparato
– …Stupefacente
– Siamo soli
– Una canzone d’amore buttata via
– Ti taglio la gola
– Riavvolgi
– Deluso
– Certo
– Siamo qui
Bis:
– Chiudi turbo del terzo tipo
– Caramella
– Sortita
– Solo noi
– Vita spericolata
– Canzone
– Chiara alba.

Per accedere alla Visarno Arena di Firenze sono previsti sei ingressi diversi (il biglietto indica l’ingresso dedicato). Su viale degli Olmi: Ingresso Rosso, Ingresso Giallo, Ingresso Argento; piazza Puccini: Ingresso Arancio; piazzale delle Cascine: Ingresso Blu, Ingresso Verde.

I biglietti sono nomi ma coloro che non hanno potuto effettuare il cambio entro il predeterminato periodo di 15 giorni prima della data del concerto, possono recarsi direttamente all’entrata il giorno del concerto, con delega del titolare del biglietto (cartaceo o digitale), per ricevere assistenza dallo staff direttamente dedicato alla cancello d’ingresso assegnato e quindi avere accesso allo spettacolo. Il botteghinosituato nel piazzale delle Cascine aprirà alle 15.30.

Sarà tutta l’area del Parco delle Cascine vietato alla circolazione con esenzione per i mezzo di invalidi muniti di badge che potrà accedere all’area da via del Barco e parcheggiare nell’area dedicata a piazzale delle Cascine.

Per raggiungere la Visarno Arena i trasporto pubblico, in particolare tram e autobus. La linea T1 collega la stazione ferroviaria centrale Santa Maria Novella con il comune di Scandicci. Le fermate’Cascine‘e’Paolo Uccello‘sono solo 5 minuti a piedi dagli ingressi principali. La linea T2 collega la stazione ferroviaria Smn con l’aeroporto Vespucci di Peretola e l’uscita Firenze Nord dell’autostrada. Chi utilizza la linea T2 deve scendere alla fermata San Donato: questa soluzione è consigliata ai possessori di biglietto con ingresso Blu, Arancio, Verde. Là tram sarà in funzione fino a 2 di nottedopo il concerto con un servizio potenziato.

In autobus, invece, le linee di riferimento per arrivare alla Visarno Arena sono le riga 17la linea 30la linea 35la linea 55la linea 56.

Per chi arriva auto sono raccomandato scambi di parcheggio situato lungo la tramvia T2 (Guidoni, Palazzo di Giustizia e il parco sotto il centro commerciale Coop-Virgin-The Space) o il parcheggio Villa Costanza lungo l’autostrada A1.

Per chi arriva moto e motorinol’area predisposta per il parcheggio è nella piazza Vittorio Veneto, a lato del Parco delle Cascine. Saranno presenti due aree da parcheggio taxi a sostegno del pubblico uscente, in piazza Vittorio Veneto e in via delle Magnolie.

Il divieto di vendita e consumo bevande in contenitori di vetro, divieto che si ripeterà anche per gli altri concerti dalle 9 alle 3 del giorno successivo. È consentito entrare nella Visarno Arena con bevande analcoliche in bottiglie di plastica non superiore a 0,5 litri purché sprovvisti di tappo. Dentro, dunque, sono proibito bottiglie di vetro, lattine o flaconi di metallo.

Ai bar interni le bevande verranno servite in bicchieri usa e getta e bottiglie vendute senza tappo. Nei punti di ristoro interni la moneta è gettone: un gettone è 4 euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.